Principali mercati dʼesportazione

I più interessanti mercati dʼesportazione per le PMI svizzere

Vince la… Cina! Il Paese asiatico, registra, anno dopo anno, una crescita economica e offre alle PMI svizzere potenziale di mercato molto promettente. La Cina occupa perciò il primo posto nella classifica dei principali mercati dʼesportazione. La classifica è stata stilata da Switzerland Global Enterprise (S-GE) in collaborazione con il Centro di ricerca congiunturale (KOF) del Politecnico federale di Zurigo. Le imprese svizzere ottengono così una panoramica sui mercati dʼesportazione più interessanti per loro.

Top-Exportmarkt

La Cina è in testa nella classifica davanti agli USA e alla Corea del Sud. Per Alberto Silini, responsabile Consulenza presso S-GE, non è una sorpresa: “La Cina offre alle PMI esportatrici svizzere un mercato enorme. Il prodotto interno lordo nel 2016 si attestava già a 11,2 biliardi di dollari, una tendenza destinata ancora a crescere con un aumento di oltre il 6%. La domanda che ci si pone più spesso non è dunque se vi è potenziale, bensì piuttosto se lʼazienda vuole andare in Cina e se riesce ad accedere al mercato”. Inoltre, le esportazioni in Cina sono interessanti anche per lʼaccordo di libero scambio. “È già stato possibile ridurre o addirittura eliminare i dazi doganali per una serie di settori. Le imprese svizzere beneficiano in tal senso di un vantaggio di prezzo rispetto ai concorrenti europei”, spiega Alberto Silini.

Per definire il principale mercato dʼesportazione sono stati considerati complessivamente 15 diversi criteri: tra di essi si annoverano le dimensioni del mercato, il potenziale, il volume dʼesportazione e la crescita media del mercato negli ultimi anni. Nellʼanalisi sono stati presi in considerazione in totale 107 Paesi. Ecco la classifica:

Posizioni dalla 1 alla 10: 1. Cina, 2. USA, 3. Corea del Sud, 4. Singapore, 5. Regno Unito, 6. Emirati Arabi Uniti, 7. Canada, 8. Polonia, 9. Giappone, 10. Germania

Posizioni dalla 11 alla 20: Irlanda, Belgio, Francia, Australia, Hong Kong, Paesi Bassi, India, Messico, Turchia, Italia

Posizioni: 21 – 30: Spagna, Svezia, Israele, Malesia, Austria, Indonesia, Filippine, Taiwan, Vietnam, Qatar

ASEAN al vertice nella regione

Valutando le regioni secondo lʼinteressse da parte delle PMI esportatrici svizzere, troviamo in tesa la regione ASEAN con le Filippine, lʼIndonesia, il Vietnam, Singapore, la Malesia, il Myanmar, Laos, la Thailandia, il Brunei e la Cambogia. Si posizionano a seguire gli Stati del Golfo (Bahrein, Kuwait, Oman, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti), i Paesi del Benelux (Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo), i Paesi scandinavi (Danimarca, Finlandia, Islanda, Svezia, Norvegia), gli Stati CSI (Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Russia, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbezikan) e agli ultimi posti troviamo lʼAfrica del Sud (Botswana, Lesotho, Mauritius, Namibia, Sudafrica, Swaziland, Kenya, Tanzania, Uganda, Mozambico, Zambia).

1. Mercato leader dʼexport: Cina

Secondo la classifica dei principali mercati dʼexport la Cina è il Paese dʼesportazione più interessante. Daniel Bont, consulente per la Cina presso Switzerland Global Enterprise, afferma che il potenziale è enorme: “La Cina possiede un grande mercato per i prodotti svizzeri. Lʼaccordo di libero scambio rende i prodotti svizzeri ancora più concorrenziali.” Lʼingresso sul mercato necessita, tuttavia, una preparazione di base per registrare il prodotto e per identificare i giusti partner di distribuzione.

2. Mercato leader dʼexport: USA

Gli USA – il Paese delle infinite possibilità – si annovera tra i più importanti e interessanti mercati dʼesportazione delle PMI svizzere. “Lʼapertura degli americani semplifica la rete in loco e permette di opportunità alle PMI svizzere”, spiega Annina Bosshard, consulente USA di Switzerland Global Enterprise. “Tuttavia le imprese dovrebbero dedicare tempo a sufficienza per lʼelaborazione del mercato e dovrebbero disporre di tutte le risorse necessarie, al fine di operare tutti i accertamenti di natura giuridica.”

3. Mercato leader dʼexport: Corea del Sud

In Corea del Sud, economia e consumatori cercano soluzioni innovative per far progredire la crescita economica. Si tratta di una situazione di partenza interessante per le imprese svizzere da non sottovalutare. Per il periodo 2016-2021, il Fondo monetario internazionale stima una crescita media dellʼimport del Paese asiatico di quasi il 3,4%. La digitalizzazione gioca un ruolo centrale nellʼexport in Corea del Sud. Secondo Jaqueline Tschumi, consulente per la Corea del Sud presso S-GE, il commercio online ha superato le vendite tradizionali.

4. Mercato leader dʼexport: Singapore

Con un prodotto interno lordo di 297 miliardi di dollari (2016), Singapore fa parte dei principali centri economici nellʼarea asiatica ed è perciò anche per gli esportatori svizzeri un mercato dʼesportazione molto promettente e costituisce il punto di partenza per accedere allʼintera regione. “È soprattutto il ceto medio in crescita nellʼarea ASEAN a creare nuove opportunità di business per le imprese sivzzere”, afferma Angela di Rosa, consulente per il Sud-est asiatico di Switzerland Global Enterprise.

5. Mercato leader dʼexport: Regno Unito

Il Regno Unito occupa il 5° posto tra i mercati leader dellʼexport dopo la Cina, gli USA, la Corea del Sud e Singapore. Nel 2016, il prodotto interno lordo si attestava a 2,6 bilioni di dollari USA. Tra il 2016 e il 2021 le importazioni dovrebbero aumentare mediamente dellʼ1%. “Il Regno Unito è un buon mercato in particolare per prodotti di qualità e di innovazione”, spiega Nadja Kolb, consulente presso Switzerland Global Enterprise. “Le imprese svizzere devono offrire molti servizi ed essere consapevoli della velocità con cui il mercato si trasforma.”

Sullo studio

La classifica dei mercati leader dʼesportazione è stata stilata da Switzerland Global Enterprise in collaborazione con il Centro di ricerca congiunturale KOF del PF di Zurigo. Sono stati valutati complessivamente 107 Paesi sulla base di 15 diversi criteri. Tra di essi vi sono ad esempio lo sviluppo del prodotto interno lordo, il potenziale di mercato o il volume di esportazione. Tale graduatoria permette alle PMI svizzere di valutare i diversi mercati dʼesportazione.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale