Competenza

Heiner Mikosch, KOF: “Le innovazioni giocano ancora un ruolo cruciale nei mercati maturi”

USA, Canada, Europa e Giappone - questi paesi sono economie sviluppate con mercati maturi - ma quanto sono importanti questi mercati per l’economia globale? Quanto è grande il rischio di crollo economico? Qual è il potenziale degli esportatori svizzeri? Intervista con Heiner Mikosch, capo della Sezione Previsioni Internazionali del KOF Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo.

Heiner Mikosch
Heiner Mikosch

Heiner Mikosch, come definireste alla KOF i mercati maturi?
Il termine “mercato maturo” viene utilizzato con significati diversi - ma spesso correlati - e in contesti diversi. Alcuni autori definiscono un mercato maturo come un mercato meno innovativo. Un mercato a bassa innovazione non cresce necessariamente in modo lento e un mercato a bassa crescita non ha conseguentemente una bassa innovazione, quindi le due definizioni non sono congruenti. In macroeconomia, in KOF, il termine “mercato maturo” non è comune. Invece, classifichiamo le economie o i paesi come “economie sviluppate”, “economie di mercato emergenti” o “economie in via di sviluppo”, a seconda del loro livello di PIL pro capite. È importante notare che le economie sviluppate non crescono necessariamente più lentamente delle economie di mercato emergenti o delle economie in via di sviluppo.

Che tipo di sviluppo economico si aspetta il KOF nelle economie sviluppate come gli Stati Uniti, l’Europa e il Giappone?
La crescita potenziale è stimata a circa il 2% negli Stati Uniti, circa l’1,8% nell’UE e circa lo 0,7% in Giappone. Nel medio-lungo termine, la crescita potenziale dovrebbe diminuire gradualmente nell’UE e in Giappone. Tuttavia, questo sviluppo è dovuto principalmente a un calo della forza lavoro (invecchiamento della popolazione) e non a una proiezione di una minore crescita della produttività totale dei fattori in questi paesi. I macroeconomisti generalmente considerano le innovazioni, che stimolano i processi tecnologici, e quindi la crescita economica, come eventi casuali e imprevedibili, i cosiddetti “shock tecnologici”. Sembra quindi difficile fare previsioni in questo campo.

Quanto è probabile il collasso economico da un lato e il successo economico dall’altro nei mercati sviluppati?

Le economie sviluppate a crescita lenta sono spesso più stabili delle economie emergenti a forte crescita. In sostanza, la volatilità della crescita è inferiore nei primi paesi rispetto ai secondi. In questo senso, il collasso economico e la crescita eccezionale sono generalmente meno probabili nelle economie sviluppate a crescita lenta che nelle economie emergenti a forte crescita.
 

Il solo fatto che un mercato sia maturo non implica necessariamente che il potenziale per guadagnare alti profitti in questo mercato sia basso.

I mercati che si trovano nella “fase di mercato maturo” hanno maggiori probabilità di trasformarsi in “fase di declino” rispetto ai mercati che si trovano nella “fase di mercato in crescita”?

Questa è una domanda interessante. In realtà, solleva la questione se la visione stilizzata di una fase ciclica dei mercati (dalla crescita, alla maturità, al declino) sia valida nella realtà, o se i mercati possano passare dalla fase di crescita direttamente alla fase di declino e possano tornare dalla fase matura alla fase di crescita. La mia opinione preliminare è che la visione stilizzata di una fasatura ciclica dei mercati spesso non è conforme allo sviluppo improvviso e idiosincratico (particolare) dei singoli mercati nella realtà. A mio avviso, gli spostamenti nei mercati da una fase all’altra possono essere innescati da vari fattori, come l’attuazione di innovazioni, modifiche normative o cambiamenti nelle preferenze dei consumatori. Da una prospettiva a lungo termine, le innovazioni e i cambiamenti normativi sono, a mio avviso, spesso considerati come idiosincratici e largamente imprevedibili.

Vede un potenziale per le aziende svizzere nei mercati maturi?

Sicuramente sì. Il semplice fatto che un mercato sia maturo - nel senso che cresce solo gradualmente in termini di valore aggiunto - non implica inevitabilmente che il potenziale di guadagno elevato (che è l’obiettivo ultimo della maggior parte delle aziende) in questo mercato sia basso. A mio avviso, le innovazioni svolgono ancora un ruolo cruciale nei mercati maturi. Per fare un semplice esempio a sostegno di questa visione: un’azienda che aumenta la propria produttività (ad esempio attraverso l’innovazione) rispetto alla produttività dei suoi concorrenti, sarà in grado di offrire i propri prodotti a prezzi più bassi, o sarà in grado di offrire versioni di qualità superiore dei propri prodotti. Di conseguenza, l’impresa aumenterà probabilmente la sua quota di mercato, aumentando così i suoi profitti, nonostante il mercato nel suo complesso non cresca.

Aussenwirtschaftsforum, March 26

Would you like to learn more about growth in mature markets? Be part of the Aussenwirtschaft in Zurich on March 26. You can learn from the experiences of other companies and meet experts from the Swiss Business Hubs and Trade Points. The presentations, breakout sessions and executive talks are an excellent opportunity to exchange ideas and expand your own network.

Register now!
Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale