Export Knowhow

La responsabilità dei marketplace in Germania: che cosa significa per i rivenditori online svizzeri?

Dall’1.01.2019 in Germania vige la responsabilità di Amazon, eBay & Co. per le imposte sul valore aggiunto non versate. Quali sono gli effetti sui rivenditori online in Svizzera? Che cosa bisogna osservare?

Un computer e un formulario

In questo articolo vi spieghiamo il motivo per cui dovete inviare una domanda in qualità di rivenditori online dalla Svizzera, ed entro quali termini, per evitare di incorrere nelle conseguenze legate alla responsabilità dei marketplace in Germania qui di seguito descritte.

Che cos’è la responsabilità del marketplace?

Si stima che in Germania, nel commercio online mediante marketplace, venga evasa l’imposta sul valore aggiunto per un valore di fino un miliardo all’anno. Dal 1° gennaio 2019, la legge sulla responsabilità dei marketplace in Germania interessa le imposte sul valore aggiunto non versate. In tal senso si vuole responsabilizzare i marketplace, dato che numerosi rivenditori online disonesti, con sede all’estero, non sono raggiungibili dall’amministrazione delle contribuzioni tedesca. L’aspetto più importante: ogni marketplace elettronico in Germania, ovvero amazon.de o ebay.de, a partire dal 2019 può essere considerato responsabile dell’evasione dell’IVA se non presenta un certificato del rispettivo rivenditore, registrato fiscalmente in Germania.

Come ricevere tale attestato fiscale?

L’attestato fiscale viene definito comunemente “attestato fiscale 22f”, essendo la procedura regolata nell’articolo 22f della legge tedesca sull’imposta del valore aggiunto (UStG). Mediante tale certificato, l’ufficio delle contribuzioni tedesco conferma che siete registrati fiscalmente in Germania ai fini del pagamento dell’IVA. A partire dal 01.01.2019 tale documento può essere richiesto presso l’ufficio delle contribuzioni di vostra competenza. Per i rivenditori online svizzeri, assoggettati fiscalmente in Germania, è responsabile l’ufficio delle contribuzioni di Costanza.

In qualità rivenditore online svizzero, quando sono soggetto all’obbligo fiscale in Germania?

Vi sono fondamentalmente due fattori che portano all’obbligo fiscale e di registrazione in Germania a esso connesso.

  1. Se utilizzate un magazzino merci in Germania da cui spedite al vostro consumatore finale in Germania sarete direttamente soggetti all’imposizione fiscale. Il caso d’uso più frequente è sicuramente Fulfillment by Amazon (FBA) in Germania.
  2. Se inviate merci dalla Svizzera a consumatori finali e vi incaricate per essi dell’imposizione della cosiddetta IVA all’importazione in Germania, anche in questo caso sarete soggetti all’obbligo fiscale in Germania.

In entrambi i casi dovrete richiedere il numero fiscale all’ufficio delle contribuzioni di Costanza e osservare quanto segue.

Che cosa bisogna fare a partire dal 1.01.2019?

La legge sulla responsabilità dei marketplace non si applica subito integralmente. Anche a causa di complessità tecniche per l’amministrazione delle contribuzioni saranno istituiti dei periodi di transizione. Per rivenditori con sede nell’UE e negli Stati dello Spazio economico europeo si applica un periodo di transizione di nove mesi. Per i rivenditori di un Paese terzo, ad esempio la Svizzera, si applica un periodo di transizione di solo due mesi. Questo significa che i distributori svizzeri avranno ricevuto al più tardi entro il 28.02.2019 tale documento da trasmettere al rispettivo marketplace.

Come potete procedere se non avete ancora richiesto il certificato 22f?

Potete inviare la richiesta scritta per posta o e-mail all’ufficio delle contribuzioni di Costanza. Il formulario per la domanda (USt 1TJ) è disponibile a questo link (in DE). Il documento che l’ufficio delle contribuzioni rilascerà al termine è il cosiddetto certificato 22f. Il rilascio avviene previa compilazione del formulario USt 1 TI, il quale deve essere scannerizzato e caricato presso i marketplace in Germania. Al termine vi è un controllo dell’autenticità del formulario tramite il marketplace, che dovrebbe concludersi entro alcuni giorni. Questo procedimento, secondo le informazioni attuali, non dovrà essere ripetuto ogni anno, dato che il documento per tutti i rivenditori sarà valido fino alla creazione di una procedura di scambio elettronica tra le autorità finanziarie e i marketplace.

Taxdoo Sagl

Nel settore dell’e-commerce ci avvaliamo del know-how di esperti in determinati ambiti. L’autore di questo articolo, Roger Gothmann, è cofondatore di Taxdoo Sagl. Ha lavorato diversi anni presso l’amministrazione delle contribuzioni in ambito IVA. Prima della fondazione di Taxdoo era responsabile della sezione fiscale di una fondazione internazionale. Taxdoo Sagl è una soluzione digitale per l’IVA internazionale.

Sostegno all’internazionalizzazione

Switzerland Global Enterprise accompagna aziende svizzere verso nuovi mercati, mediante informazioni concrete, una consulenza competente e una rete globale di esperti. Mettetevi subito in contatto con Alexandra Schiller per accedere al sostegno nel vostro progetto di internazionalizzazione.

Contatto

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale