Export Knowhow

Il settore degli appalti pubblici in Vietnam

Fatti importanti che le aziende svizzere devono conoscere

Il Vietnam è uno dei Paesi con il più alto tasso di investimenti pubblici sul PIL al mondo. Il settore degli appalti pubblici in Vietnam è quindi un potenziale business per i prodotti e i servizi offerti dalle aziende svizzere.

Appalti pubblici in Vietnam

Il governo vietnamita è l’acquirente leader di merci e servizi in Vietnam. Secondo i dati, il Vietnam è uno dei Paesi con il più alto tasso di investimenti pubblici sul PIL al mondo. Dal 1995 questo valore si è assestato a oltre il 39% annuo, con una parte considerevole investita in progetti infrastrutturali. Lo scorso anno (2018), questo volume è stato pari al 35,7% della spesa capitale totale, ovvero 26,45 miliardi di dollari USA. Contribuiscono a questa cifra gli appalti realizzati dagli enti provinciali e municipali e dalle aziende statali.

L’infrastruttura come priorità di sviluppo numero uno

Oltre alle allocazioni nel bilancio statale, il Vietnam è anche destinatario di una considerevole quantità di aiuti pubblici allo sviluppo (APS) da parte di istituzioni di finanziamento internazionali (IFI) come l’Asian Development Bank (ADB), il Gruppo della Banca mondiale e Paesi donatori. Le infrastrutture sono la principale priorità di sviluppo per gli APS, ma vi sono anche altri settori chiave, come trasporti, telecomunicazioni, energia, ambiente/acqua, aviazione civile, istruzione e servizi finanziari.

Con l’attuale sottoscrizione ed entrata in vigore di due importanti ALS con l’UE e del CPTPP, il Ministero del Vietnam per la Pianificazione e gli Investimenti sta lavorando sul completamento delle Linee guida sull’implementazione del trattato internazionale sulle gare d’appalto, che si presume sarà sottoposto al vaglio del Governo nel novembre del 2019. Questo è considerato un punto di svolta nella storia del settore degli appalti pubblici per un lungo periodo.

Caratteristiche

Gli appalti pubblici in Vietnam si svolgono normalmente mediante offerta. Attualmente, i ministeri e le agenzie hanno diverse regole sui valori minimi per l’acquisto di materiale ed equipaggiamento da sottoporre all’offerta competitiva. Valori elevati o contratti importanti, come quelli riguardanti le infrastrutture, richiedono la valutazione e la selezione delle offerte e sono concesse dall’ufficio del Primo Ministro o da un’altra istanza competente.

In generale, esistono due modelli di appalti pubblici, che sono attuati parallelamente in Vietnam:

1. Modello di appalto decentralizzato (il modello attualmente più diffuso):

In questo modello le agenzie, le organizzazioni e le unità che sono gli utenti finali degli asset conducono direttamente l’appalto.

2. Modello di appalto centralizzato:

Il modello di appalto centralizzato ha un’unità di appalto centralizzata a livello nazionale e un’unità di appalto centralizzata a livello ministeriale, settoriale o locale. Per esempio, tutti gli appalti pubblici del Ministero delle finanze e del Ministero della salute sono implementati dalla rispettiva unità di appalti ministeriale centralizzata. Queste unità di appalti centralizzate raccolgono le esigenze relativamente all’appalto di dipartimenti e organizzazioni ministeriali, conducono la selezione degli imprenditori e firmano direttamente contratti con gli imprenditori selezionati per la fornitura di beni e servizi.

Inoltre, gli appalti pubblici finanziati da prestiti e sovvenzioni APS sono normalmente regolamentati da norme sulle offerte da pare di donatori rilevanti in linea con gli accordi sui prestiti tra il governo vietnamita e i donatori.

Gli appalti per i progetti di investimento pubblico sono classificati (secondo l’articolo 6 della Legge sugli investimenti pubblici) in progetti del Gruppo A, del Gruppo B e del Gruppo C. I criteri di classificazione contemplano aspetti come urgenza/importanza, area/ubicazione, settore, componenti di investimento o capitale richiesto.

Le pratiche relative agli appalti pubblici possono essere caratterizzate da una procedura decisionale a più livelli che, nonostante alcuni recenti miglioramenti, spesso è carente in fatto di trasparenza ed efficienza.

Legislazione

Le norme vigenti nel settore degli appalti pubblici in Vietnam sono definite dalle seguenti leggi:

  • Legge sulle gare d’appalto n. 43/2013/QH13 dell’Assemblea nazionale del 26 novembre 2013;
  • Decreto n. 63/2014/ND-CP del Governo datata 26 giugno 2014 che regolamenta la Legge sulle gare d’appalto;
  • Legge sull’investimento pubblico n. 49/2014/QH13 dell’Assemblea nazionale datata 18 giugno 2014;
  • Decreto n. 15/2015/ND-CP del Governo datata 14 febbraio 2015 sugli investimenti di partnership pubbliche-private.

Fonti di informazione sulle gare d’appalto pubbliche

Le gare d’appalto vengono normalmente annunciate sui giornali di lingua vietnamita come Dau Thau, Nhan Dan, Lao Dong e Saigon Giai Phong, e nei giornali di lingua inglese Vietnam News e Vietnam Investment Review.

Le aziende svizzere possono anche ottenere un elenco unificato delle gare d’appalto pubbliche o private in Vietnam consultando i siti web indicati in basso:

Poiché per i progetti finanziati da donatori IFI, come ADB, Gruppo della Banca mondiale (anche la Segreteria di Stato per gli affari economici contribuisce a certi progetti attraverso un partenariato con questi IFI), le aziende svizzere possono ottenere informazioni sui progetti e sulle gare d’appalto sui seguenti siti:

Procedure di gara nel settore degli appalti pubblici in Vietnam

La procedura di gara può variare a seconda delle forme e dei metodi specifici di gara e dei contenuti di un pacchetto dell’offerta. Nel rispetto delle norme sulle gare d’appalto, la procedura di base può essere generalizzata come segue:

  • Pianificazione della gara d’appalto: il piano della gara descrive i nomi dei pacchetti dell’offerta di un certo progetto, fornisce informazioni su budget, fonte di finanziamento, metodo di gara, programma, forma di contratto e tempistiche della performance del contratto di ciascun pacchetto dell’offerta. Tale piano di gara deve essere approvato dalla “Persona autorizzata” ovvero, ai sensi della Legge sulle gare d’appalto, dalla persona che detiene il diritto di decidere sul progetto di gara.
  • Invito a presentare offerte: i documenti di invito a presentare le offerte devono essere preparati secondo le regole definite e approvate da una Persona autorizzata. Gli inviti agli offerenti devono essere pubblicizzati almeno 10 giorni prima dell’emissione dei documenti di gara.
  • Preparazione dell’offerta: gli offerenti hanno almeno 15 giorni (per le offerte nazionali) o 30 giorni (per le offerte internazionali) per preparare e sottoporre le loro offerte. Questa scadenza è detta “termine ultimo per presentare l’offerta”. Prima del termine ultimo, è possibile che gli offerenti debbano fornire la garanzia di offerta come indicata nei documenti dell’offerta.
  • Apertura delle offerte: le offerte presentate devono essere aperte immediatamente dopo il termine ultimo per presentare le offerte, il giorno e nel luogo indicato nei documenti di invito all’offerta. In questa fase vengono svelate le informazioni principali su ciascuna offerta.
  • Valutazione delle offerte: l’autorità preposta al bando di gara analizza e valuta le offerte aperte sulla base dei requisiti definiti nei documenti di invito all’offerta e dei criteri di valutazione. Durante questa procedura i valutatori delle offerte, sulla base del prezzo offerto dai partecipanti alla gara, effettuano le correzioni e gli aggiustamenti necessari per determinare il “prezzo di valutazione” delle offerte. Per prezzo di valutazione si intende, secondo la Legge sulle gare d’appalto, il prezzo proposto nell’offerta da un contraente dopo la correzione degli errori e delle spese necessarie per l’operazione e il mantenimento. Le offerte che presentano il “prezzo di valutazione” più basso si collocano più in alto nella graduatoria.
  • Concessione dell’appalto: il risultato della gara deve essere approvato e quindi annunciato (p.es. offerente vincitore, prezzo vincitore, forma di contratto ecc.) dalla persona autorizzata. Il contratto sarà finalizzato e stipulato tra l’organismo preposto all’appalto e l’offerente vincitore. Se le parti non riescono a negoziare e finalizzare il contratto, l’organismo preposto inviterà l’offerente classificatosi al posto successivo a negoziare e firmare il contratto.

Come vincere una gara d’appalto pubblica in Vietnam

Il segreto per vincere gli appalti pubblici è un elevato livello di coinvolgimento e comunicazione per un lungo periodo di tempo tra il fornitore straniero, il distributore o rappresentante locale e gli organismi pubblici rilevanti. L’interazione dovrebbe iniziare già nella fase di pianificazione del progetto.

Le aziende devono instaurare un rapporto improntato sulla credibilità e informare e consigliare l’organismo preposto all’appalto sui vantaggi del prodotto o dei servizi e su come potrà centrare gli obiettivi del progetto. Inoltre, devono supportare il titolare del progetto nel raggiungimento della migliore performance molto prima che il bando di gara sia annunciato pubblicamente. I fatti dimostrano che, oltre ai fattori tecnici e di prezzo, per avere successo sono fondamentali la coerenza e la pazienza nell’approccio e la comunicazione con l’organismo preposto.

La pratica dimostra che anche dopo l’assegnazione degli appalti, le negoziazioni sul prezzo, le specifiche, i pagamenti e altri aspetti collaterali continuano ad essere presenti per un certo periodo di tempo.

Supporto alle esportazioni di S-GE

State pensando al Vietnam come nuovo mercato in cui esportare? Switzerland Global Enterprise fornisce supporto alle aziende svizzere nella ricerca di nuovi mercati mediante informazioni concrete, consulenze specialistiche e una rete globale di esperti. Contattate oggi stesso Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland per discutere del vostro progetto di esportazione.

 

Contatto

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale