Global Opportunities

Le tecnologie edili ecosostenibili in Canada prendono un maggior slancio

Le recenti iniziative del governo, quali la proposta di una “carbon tax” a livello nazionale per conseguire gli obiettivi sulle emissioni prefissati per il Canada, secondo lAccordo di Parigi, hanno trasmesso un interesse crescente ai canadesi per gli edifici ecosostenibili e ad elevata efficienza energetica. In un Paese in cui l’energia è relativamente poco costosa, in quanto resa altamente disponibile dalla presenza di impianti idroelettrici, le iniziative del governo sono fondamentali per la creazione di incentivi per edifici ad elevata efficienza energetica.

 

Vancouver incentiva le tecnologie edili ecosostenibili
Vancouver incentiva le tecnologie edili ecosostenibili

La Columbia Britannica in prima linea per l’innovazione ecosostenibile

All’interno del territorio canadese, la provincia della Columbia Britannica è stata a lungo in prima linea per l’innovazione ecosostenibile ed è in procinto di diventare il focolaio di sviluppo dei mercati cleantech in Nord America. Secondo un rapporto del 2016 dell’organizzazione Corporate Knights Inc, di Toronto, che si occupa della pubblicazione della rivista economica Corporate Knights e include una divisione di ricerca che produce classifiche in base alle prestazioni in termini di sostenibilità aziendale, questa provincia ospitava al suo interno sei degli edifici più ecosostenibili del Canada, mentre l’Ontario ne accoglieva quattro e il Québec e la Nova Scozia uno solo. La Columbia Britannica ha anche ospitato la prima casa passiva del Canada, costruita in occasione delle Olimpiadi invernali del 2010. A Vancouver, nota per gli alti grattacieli in vetro che dominano lo skyline della città, è stato recentemente proposto un progetto che prevede la costruzione della casa passiva più alta del mondo. È interessante notare come il Vancouver Sun, che ha riportato la proposta, tra le sfide maggiori insite in questo progetto abbia citato materiali non ancora esistenti.

Nel 2017, la Columbia Britannica ha visto la presenza al suo interno di 20’100 edifici ecosostenibili. Il Pembina Institute, un think tank canadese, ha pubblicato una mappa che mostra le tipologie (con certificazione LEED, case passive ecc.) e l’ubicazione di questi edifici. La green economy è anche un grande propulsore per l’economica della provincia: nel 2017, l’istituto Pembina ha riportato 31’700 posti di lavoro nel settore edile ecosostenibile della provincia, con una crescita di oltre il 36% rispetto al 2015.

Le iniziative governative della Columbia Britannica accelerano il processo di adozione di standard costruttivi ecosostenibili

Il boom nel settore edile ecosostenibile nella provincia è principalmente il risultato di iniziative governative favorevoli, come ad esempio la “carbon tax” a livello provinciale o il BC Step Code. Il Canada dispone di un codice energetico nazionale per l’edilizia, che tuttavia diventa effettivo solo se una provincia implementa le normative relative a tale codice. Una provincia può scegliere di adottare il codice o addirittura mettere in atto normative più severe. Il BC Step Code va oltre il codice edilizio provinciale, per accelerare ulteriormente il processo di adozione degli standard edili ecosostenibili. Tale codice è stato introdotto con l’obiettivo di preparare gli edifici a diventare ad energia netta zero entro il 2032. Anziché prescrivere una specifica modalità di costruzione, il codice pone un obiettivo di efficienza energetica e lascia ai costruttori la libertà di decidere i metodi da impiegare per raggiungerlo.

Oltre alle iniziative governative, è indispensabile la presenza di una forza lavoro ben preparata di architetti, ingegneri, designer e operai edili che sappiano come costruire rispettando questi nuovi standard. Per garantire un training, uno scambio di competenze e una collaborazione migliori nell’universo dell’edilizia ecosostenibile, a luglio 2018 la città di Vancouver ha inaugurato l’organizzazione Zero Emissions Building Exchange (Zebx). Zebx è un’organizzazione no profit la cui sede è nel Segal Building della Simon Fraser University, nel centro di Vancouver.

Domanda crescente di prodotti e servizi edili ecosostenibili

Come illustrano gli esempi precedenti, prodotti innovativi e know-how sono sempre più ricercati nel settore dell’edilizia sostenibile. Pertanto, al momento lo Swiss Business Hub Canada sta pianificando un progetto che mira a facilitare la presenza presso il Buildex Vancouver di fornitori svizzeri di prodotti e servizi edili ecosostenibili che desiderano espandere il loro business in Canada. Il nostro partner in loco sarà Dudoc Vancouver, che dispone di grande esperienza nell’organizzazione di eventi e programmi per innovatori nel campo dell’edilizia e del design sostenibili provenienti da tutta Europa.

Buildex Vancouver – La più vasta fiera commerciale canadese per l’industria edile

Buildex Vancouver, che si terrà il 13 e 14 febbraio 2019, è la più grande fiera commerciale e conferenza del Canada occidentale per le industrie di costruzione, rinnovamento, architettura, design di interni e gestione immobiliare. Con oltre 600 mostre e 80 seminari didattici, Buildex attira oltre 14’000 visitatori all’anno.

Siete interessati a visitare BUILDEX insieme ad altri fornitori europei di prodotti e servizi edili ecosostenibili? Preferite concentrarvi sulla stipulazione di contratti con distributori, partner e contatti commerciali locali senza preoccuparvi della logistica e dell’allestimento del vostro stand? Allora non esitate a contattare Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland, oppure lo Swiss Business Hub Canada.

Link

Di più
Condividete
How should we contact you?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale