Global Opportunities

Opportunità nell’industria food in Indonesia

Gustosi snack salati, salse, senape e maionese

Nel 2017, l’Indonesia è tra i principali undici Paesi al mondo in cui gli snack testimoniano la crescita più considerevole. Questa tendenza mostra che gli snack rappresentano ora uno stile di vita per molti indonesiani. Con questo articolo ottenete una panoramica sul mercato e scoprite maggiori opportunità per le aziende svizzere.

Una donna che compra patatine

Sono soprattutto gli snack salati saporiti ad avere testimoniato un aumento dell’11% nel 2017 con le noccioline e i semi che diventano più popolari delle patatine. Circa il 69% dei consumatori cittadini indonesiani consuma snack almeno una volta al giorno. In generale, si prevede che la categoria del prodotto continui il suo incremento a un tasso di crescita annuo composto (CARG) dell’11.3% entro il 2021.

Così, questo segmento offre interessanti opportunità per nuovi prodotti. I consumatori indonesiani apprezzano le innovazioni di prodotto, nuovi gusti e opzioni di snack sani, ad esempio prodotti a ridotto contenuto calorico o di grassi sono più interessanti per il mercato. Vi è altresì una forte domanda di salse, e condimenti. La crescita del forte ceto medio, la rapida urbanizzazione nonché un appetito maggiore per alimenti provenienti dall’estero sono alcuni dei fattori chiave per la domanda delle categorie di prodotto sopra elencate.

Valori di importazione per gustosi snack salati mostrano chiaramente un modello in crescita con i Paesi asiatici (Malesia, Thailandia, Cina e Filippine) e gli USA sono i principali Paesi di fornitura. Salse e altri condimenti misti (inclusa la salsa di soia, il ketchup, salse quali senape e maionese) hanno mostrato la stessa tendenza con un valore di importazione totale di 82.3 milioni di dollari USA, 28% di incremento dal 2016. I Paesi asiatici, quali Malesia, Cina, Thailandia e Singapore controllano oltre il 75% delle importazioni totali (circa 69.5 milioni di dollari). Mentre i Paesi europei hanno contribuito solamente per il 5.5% del valore totale.

Le quote di mercato nel mercato indonesiano

Con una quota di mercato dell’11% nel 2017, GarudaFood Group è il leader nel segmento degli snack salati. L’azienda domina il mercato con il suo vasto assortimento di prodotti snack come chips, patatine, cracker, popcorn, nonché noccioline ricoperte e tostate. Un altro forte player è la joint venture Indofood-Pepsico. L’innovazione di prodotti e l’intensa promozione di attività tramite la tv e le piattaforme digitali media sono tra le principali strategie di questi player in questo mercato frammentato. Nel segmento delle salse, dressing e condimenti, Unilever Indonesia detiene una forte posizione grazie al suo brand di salsa di soia Bango, a Heinz ABC salsa al chilli e Ajinamoto (mayumi) prodotti di maionese. Nella categoria della senape, la maggior parte dei prodotti disponibili nel mercato sono importati, ossia French’s (USA), Kuehne (Germany), Edmond Fallot (France), Colman’s (UK) e Remia (Netherland).

Diversi canali di distribuzione per snack

In generale, i venditori al dettaglio (ad esempio bancarelle in strada/negozi a conduzione familiare) controllano oltre l’80% del mercato alimentare, mentre ora i venditori moderni quali ipermercati e supermecati continuano ad espandersi nel Paese.

Per quanto riguarda il 2017, Carrefour Transmart (110 punti vendita), Giant (166), Hypermart (113) e Lotte Mart (46) sono stati tra i principali player nel segmento degli ipermercati. Mentre Superindo (157 negozi), Food Mart (40), Hero Supermarket (32), Food Hall (26) e Ranch Market (14) sono leader nella sezione dei supermercati. Un’ampia gamma di prodotti (locali e importati), livelli di qualità e l’atmosfera di comodità offerti guidano il passaggio dei consumatori dai canali tradizionali a quelli moderni. Inoltre, le catene di hotel e di ristoranti di lusso diventano un altro canale chiave per prodotti importati, dato che questi posti servono ampie varietà di cucine internazionali.

Quadro normativo: Food in Indonesia

Prima della distribuzione dei prodotti alimentari sul mercato, il committente estero deve nominare un distributore locale adatto che si occuperà delle attività di importazione, registrazione e distribuzione. Tutti i prodotti alimentari nel commercio al dettaglio devono essere registrati presso l’autorità indonesiana Food & Drug Control (BPOM). La registrazione può essere effettuata online inoltrando documenti amministrativi e tecnici come la licenza di importazione, la lettera di nomina in qualità di distributore, il certificato di libera vendita (CFS), il certificato Good Manufacturing Practice (GMP), il certificato di analisi, gli ingredienti e le informazioni di etichettatura. Previa messa a disposizione completa dei documenti e del pagamento delle imposte di registrazione (in media in 14-21 USD /ad articolo), un valutatore dell’agenzia si occuperà di analizzare tali documenti. In generale, il processo di registrazione può richiedere fino a 1.5 mesi, a dipendenza dal livello di rischio dei prodotti. Ad ogni modo, ora è disponibile un processo di registrazione online più rapido (10 giorni lavorativi) per distributori che soddisfano alcuni requisiti (ad esempio nessuna disapprovazione nel corso delle ultime 5 domande di registrazione). Inoltre, il distributore deve richiedere un’importante permesso (SKI) all’autorità BPOM ogni volta che è prevista un’attività di importazione. Per la categoria food sopra menzionata, il governo indonesiano impone dazi d’importazione compresi tra il 5-20%, 10% di IVA e 7.5% è la nuova tassa d’importazione. Per la senape e la maionese si applica ancora la tassa di importazione più bassa del 2.5%. In anticipazione all’implementazione della legge halal ad ottobre 2019, si consiglia ai committenti di informarsi sui nuovi requisiti. I prodotti food non certificati halal devono essere conformemente etichettati.

Interessanti opportunità per aziende svizzere

Scoprite il mercato indonesiano partecipando a Food Hotel Indonesia che si svolge a Jakarta il 24-27 luglio 2019. Lo Swiss Business Hub Indonesia sarà presente con un MiniSwissPavilion. Se volete conoscere maggiori informazioni contattate Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland.

 

Contatto

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale