Global Opportunities

L’importanza dell’istruzione in Cina

Opportunità per gli istituti di formazione svizzeri

Nel 2018, 662’100 studenti cinesi si sono recati all’estero per motivi di studio, facendo così registrare un aumento dell’8,83% rispetto all’anno precedente. Seguendo questo trend, nel 2018 Switzerland Global Enterprise (S-GE) e lo Swiss Business Hub (SBH) Cina hanno lanciato la Swiss Education Fair (SEF) China, con lo scopo di aiutare varie istituzioni formative svizzere a sfruttare il potenziale del mercato cinese. Dopo il successo ottenuto nelle due edizioni precedenti con un potente marketing digitale, ad settembre 2020 la 3a SEF si sposterà a Guangzhou e Pechino.

Mano di uno studente che scrive su un foglio

In Cina, l’istruzione è uno degli aspetti più importanti nella vita dei cittadini e questo si riflette anche nei programmi di governo. Sempre più studenti vanno all’estero per studiare e la Svizzera è una delle destinazioni emergenti.

Le principali tendenze per gli studenti cinesi che si recano all’estero

1. Il numero di studenti che scelgono di studiare all’estero cresce costantemente.

Il numero di studenti cinesi che si reca all’estero per studiare aumenta continuamente. Secondo i dati del Ministero dell’Istruzione cinese, nel 2018 662’100 studenti cinesi sono andati all’estero, facendo così registrare un aumento dell’8,83% rispetto all’anno precedente. La maggior parte di essi (il 90,06% del totale) ha finanziato i propri studi autonomamente. Solo 65’800 hanno ricevuto borse di studio da enti pubblici. Il numero di studenti rientrati dall’estero dopo aver ottenuto il titolo di studio ammontava a 519’400 nel 2019: l’8% in più rispetto al 2018.

Secondo il Ministero, dal 1978 alla fine del 2018 sono in totale 5,86 milioni i cinesi che hanno scelto di studiare in un Paese straniero. Il mercato cinese dell’istruzione all’estero è il più vasto al mondo. Nelle istituzioni formative di tutto il mondo, la nazionalità di studenti stranieri maggiormente rappresentata è appunto quella cinese. La presenza di tali studenti sta aumentando sempre più anche nei campus di alcuni Paesi considerati mete emergenti per lo studio.

2. L’età media degli studenti cinesi all’estero si sta abbassando

I cinesi che studiano al di fuori della loro patria appartengono sempre più a una fascia di età giovane. Gli studenti cinesi hanno da sempre lasciato il proprio Paese per laurearsi. Gradualmente stanno diventando più popolari anche gli studi universitari e le lauree di primo grado all’estero. Ora a crescere maggiormente in assoluto è il numero di studenti che si spostano all’estero per conseguire il diploma di scuola superiore o per gli studi di livello inferiore. Questa tendenza è riconducibile a vari fattori:

  • Il reddito a disposizione dei genitori è in aumento.
  • A livello nazionale si è prestata un’attenzione sempre maggiore all’istruzione.
  • Molti giovani genitori hanno fatto esperienze di studio all’estero e desiderano che i propri figli facciano altrettanto.
  • Alcuni vip hanno inviato i propri figli in collegi all’estero e questo, agli occhi dei genitori e degli studenti cinesi, ha conferito grande visibilità a tali scuole e ai rispettivi Paesi. Ad esempio, del Collège Alpin Beau Soleil e delle scuole d’élite svizzere si è parlato molto sul web cinese, perché la regina del pop Faye Wong ha mandato sua figlia a studiare in quegli istituti.

3. I Paesi meno gettonati possiedono grande potenziale per gli studenti cinesi

Negli ultimi anni, sempre più studenti hanno scelto di studiare in Paesi europei come la Svizzera, anziché puntare su mete più tradizionali. E si prevede che tale tendenza continuerà anche in futuro. Anche la varietà di opzioni a disposizione di genitori e studenti cresce man mano che le famiglie cinesi scoprono l’elevato livello di competenza di cui si può usufruire negli istituti di istruzione dei Paesi meno gettonati. Di recente alcune nazioni hanno inasprito i criteri per la concessione dei visti ai cittadini cinesi. Di conseguenza, alcune famiglie stanno rivolgendo la propria attenzione ad altre mete come la Svizzera.

In questo contesto, nel 2018 è nata la Swiss Education Fair (SEF) China (di seguito abbreviata in “SEF”). Il suo scopo consiste nel promuovere l’eccellenza svizzera nell’educazione e aiutare le istituzioni formative svizzere a sfruttare il potenziale del mercato cinese.

Swiss Education Fair: una piattaforma interessante che permetterà alle scuole svizzere di attrarre un numero maggiore di brillanti studenti

1. L’unica piattaforma ufficiale

Tra tutte le fiere dell’istruzione incentrate sulla Svizzera che si tengono in Cina, la SEF è l’unica organizzata da una rappresentanza ufficiale svizzera in loco. La fiera è organizzata da Switzerland Global Enterprise (S-GE) in collaborazione con lo Swiss Business Hub (SBH) Cina ed è promossa dall’Ambasciata di Svizzera a Pechino e dal Consolato generale svizzero a Guangzhou, Shanghai e Chengdu.

2. Aperta a tutte le scuole svizzere pubbliche e private

La SEF è aperta a tutte le scuole svizzere pubbliche e private, inclusi collegi, scuole alberghiere, università, scuole di business ecc.

Nel 2018 e nel 2019 la SEF ha ospitato rispettivamente 12 e 13 istituti di formazione svizzeri. Tra queste vi erano scuole alberghiere d’élite, rinomate scuole private e scuole universitarie svizzere, rappresentate da swissnex Shanghai. Molti studenti e genitori svizzeri hanno visitato la fiera e parlato direttamente con rappresentanti, alunni e delegati degli istituti più importanti. Alcuni visitatori hanno addirittura effettuato direttamente sul posto l’iscrizione alle varie scuole.

3. Marketing digitale potenziato oltre a quello tradizionale

Nelle passate edizioni della SEF, oltre ai metodi di marketing tradizionali come la pubblicazione su una pagina web ufficiale, per la promozione prima, durante e dopo l’evento sono stati implementati alcuni moderni tool digitali.

Tra questi, WeChat rappresenta il più popolare e rapido metodo per la diffusione delle notizie. Sono stati contattati numerosi account pubblici WeChat nella rete locale SBH per inoltrare e condividere le informazioni sull’evento. Le scuole, gli sponsor, i partner multimediali che hanno partecipato al SEF sono state inoltre incoraggiati a condividere le informazioni utilizzando anche i propri canali di marketing. Ad ognuno dei soggetti partecipanti è stato assegnato uno specifico codice QR per la registrazione dei visitatori, in modo tale da creare un sistema di tracking per un’eventuale consultazione futura.

Durante l’evento era disponibile un album online aggiornato in tempo reale. Le scuole, gli sponsor e i visitatori potevano accedere alle foto dell’evento subito dopo aver scansionato il codice QR dell’album in tempo reale. Questo nuovo tool ha incentivato tutti i partecipanti a condividere la SEF sulle proprie piattaforme social media.

Oltre a WeChat e all’album dal vivo, per promuovere la SEF sono stati utilizzati anche LinkedIn e Weibo (un sito cinese di microblogging).

Si tratta di strumenti che si adattano bene all’ambiente multimediale cinese e che hanno perciò consentito di ottenere risultati positivi. Per la prossima SEF, nel 2020, la strategia multimediale sarà ulteriormente ottimizzata e saranno impiegati i migliori tool di marketing digitale in circolazione.

4. Esplorazione continua del potenziale di mercato in varie città

Nel 2018 la 1a SEF si è tenuta a Shanghai. Nel 2019, la 2a si è spinta fino a Chengdu, la maggiore piazza per il mercato degli studi all’estero della Cina occidentale. Per rispondere ancora meglio alle esigenze delle scuole partecipanti, la 3a SEF si terrà a Guangzhou sabato 5 settembre 2020 e a Pechino domenica 6 settembre 2020.

Guangzhou è la capitale della provincia del Guangdong. L’intera provincia vanta un totale di 131 università ed è quella che presenta il maggior numero di scuole internazionali sul proprio territorio. Nella provincia sono presenti 188 scuole internazionali, di cui 67 situate a Shenzhen e 57 a Guangzhou. Guangdong è stata una delle prime province cinesi ad aprirsi al mondo esterno ed è da sempre pioniere negli studi all’estero. Inoltre, la provincia del Guangdong ricopre un ruolo importante nella strategia cinese di sviluppo nazionale chiamata “Nuova via della seta” e nello sviluppo della Greater Bay Area. Si prevede che questa regione offrirà una maggiore apertura all’esterno in cambio di risorse didattiche e del rinforzo della cooperazione per i sistemi di istruzione.

Pechino, capitale della Cina, ne è considerata il centro politico, culturale e di scambio internazionale, e ospita più di 120 tra università e college. Secondo uno studio condotto da EIC Education, una delle principali agenzie che in Cina offrono supporto agli studenti per lo studio all’estero, 7 delle prime 10 università con il maggior tasso di studenti che si spostano all’estero sono a Pechino.

Le città più importanti e quelle costiere, comprese Pechino, Guangzhou e Shanghai guidano la tendenza relativa allo studio all’estero. Quanto più sono sviluppate le città, tanto maggiore è il numero e minore è l’età degli studenti che si recano all’estero per studiare.

5. Sinergie per la promozione della Svizzera come meta per l’istruzione e il turismo sanitario

Per rendere la SEF una piattaforma efficace e accattivante per tutte le rinomate scuole partecipanti e per attrarre famiglie ancora più abbienti, durante la 3a edizione dell’evento S-GE e lo SBH collaboreranno con Svizzera Turismo (ST). ST organizzerà una Swiss Health Tourism Fair (SHTF) in contemporanea alla SEF.

Unendo le forze con ST, soprattutto per il marketing e la promozione, lo SBH e ST includeranno ove possibile gli eventi organizzati reciprocamente, online e offline. Ad ogni modo, S-GE e lo SBH si dedicheranno interamente ed esclusivamente alla promozione della SEF nei confronti degli stessi gruppi target del 2018 e del 2019, mentre ST assumerà la direzione della SHTF.

Grazie all’innovativa espansione del progetto, si prevede che le informazioni legate alla SEF avranno una diffusione ancora maggiore e che essa sarà in grado di attirare un numero ancora maggiore di potenziali studenti e genitori.

Siete interessati alla Swiss Education Fair?

Desiderate scoprire di più sulla Swiss Education Fair? Per ricevere maggiori informazioni sulle opportunità dedicate a voi, contattate oggi stesso Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland.

Contatto

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale