Novità

Supercomputer a Lugano

Il più veloce computer di tutta Europa si trova a Lugano (TI). Il supercalcolatore Piz Daint si attesta addirittura al terzo posto nella classifica mondiale. Soltanto la Cina vanta due supercomputer ancora più veloci.

Supercomputer
Supercomputer

Da novembre 2013, il supercalcolatore Piz Daint del Centro Svizzero di Calcolo Scientifico (CSCS) a Lugano è il supercomputer più potente di tutta l’Europa. A fine 2016, la sua potenza è stata triplicata grazie ad un upgrade completo dell’hardware. Oggi, il Piz Daint con una performance teorica massima di 25,3 petaflops è il calcolatore più veloce dopo quelli asiatici. Inoltre è uno dei più efficienti al mondo dal punto di vista energetico grazie alla sua architettura innovativa.

In Europa, il Piz Daint occupava già da tempo una posizione di spicco. Ora, la Svizzera passa davanti a tre grandi supercalcolatori statunitensi. I primi in classifica adesso sono i cinesi Sunway TaihuLight con 93 petaflops e Tianhe-2 con 33,9 petaflops. Visto il loro vantaggio, ci vorrà molto prima che la concorrenza europea possa contendersi i primi due posti.

I supercomputer diventano sempre più importanti nell’economia, nella scienza e nella ricerca, come anche in generale per aumentare la concorrenzialità dei rispettivi paesi. Trovano applicazione negli ambiti più disparati, quali l’astrofisica, la medicina oppure la complessa simulazione di flussi di traffico, di movimenti molecolari o di fenomeni meteorologici. Non se ne può più fare a meno nella ricerca: utilizzandoli per simulazioni, analisi di dati o visualizzazioni, forniscono un contributo essenziale ai principali campi di ricerca, affiancandosi a teorie ed esperimenti. Sistemi potenti come il Piz Daint sono fondamentali per simulazioni ad alta definizione che richiedono una grande capacità di calcolo, ad esempio nella ricerca climatica, delle scienze dei materiali e delle scienze biologiche.

Infine, il Piz Daint è anche un elemento importante nella collaborazione scientifica internazionale. Dalla primavera scorsa, grazie al Piz Daint il CSCS è uno dei più importanti operatori della «Partnership for Advanced Computing in Europe» (PRACE). Quest’impegno è tutto a vantaggio degli scienziati svizzeri che, con la collaborazione del CSCS con la PRACE, hanno accesso ad altri supercalcolatori europei.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale