Novità

Le nuove disposizioni in materia di protezione dati riguardano anche la svizzera

Nel 2018 nell’Unione Europea entrerà in vigore il nuovo regolamento generale sulla protezione dati, che prevede l’uniformazione delle regole per l’elaborazione dei dati personali. Anche in Svizzera si discute attualmente su una legge in materia. Daniel von Büren, Microsoft, spiega in un’intervista quali saranno gli effetti per le PMI svizzere.

Nell’UE e in Svizzera i dati personali saranno soggetti a una migliore protezione
Nell’UE e in Svizzera i dati personali saranno soggetti a una migliore protezione

Daniel von Büren, con il GDPR l’UE vuole potenziare e uniformare la protezione dei dati. Cosa significa questo per la Svizzera?
Come lei giustamente dice, il General Data Protection Regulation (GDPR) viene portato avanti dall’UE. Si potrebbe quindi pensare che le nuove direttive non avranno alcuna rilevanza per le imprese svizzere. Ma non è così. In linea di massima per la Svizzera si evidenziano due dipendenze dirette:
Prima: dato che il GDPR garantisce la protezione dei dati personali (Personally Identifiable Information; PII), il luogo dove questi dati vengono elaborati e archiviati non è rilevante. Quindi tutte le imprese che operano a livello internazionale devono rispettare le indicazioni del GDPR. Ma anche le piccole imprese locali devono conoscere le nuove direttive. Facciamo un esempio: si immagini un’azienda che offre i suoi prodotti attraverso uno shop online in Svizzera, ma anche nei paesi esteri confinanti. Già questo semplice servizio molto probabilmente richiede l’archiviazione di dati PII soggetti al GDPR.
Le aziende devono poi essere consapevoli che attualmente anche la Svizzera sta elaborando la propria legge sulla protezione dati. Riguardo alla prima versione della nuova bozza di legge si sono già espressi molti partiti e rappresentanti di interesse. Ora la rielaborazione e il processo politico proseguiranno fino a giungere alla validità della legge stessa, che avverrà probabilmente nel 2019. Sulla base della versione attuale e delle discussioni politiche, possiamo attenderci che la maggior parte dei punti del GDPR verranno ripresi anche nella legge svizzera.

Le PMI svizzere come devono gestire le nuove disposizioni?
È fondamentale che tutte le imprese affrontino questo tema, poiché ogni azienda, grande o piccola che sia, deve comprendere i fondamenti del GDPR. Solo in questo modo è possibile valutare come procedere nel singolo caso. Analogamente consiglio a tutti i miei clienti di avviare sin da subito il processo sulla GDPR Compliancy. Perché anche se un’impresa opera esclusivamente in Svizzera, e pertanto non dovrebbe sottostare alle direttive europee, al più tardi all’entrata in vigore della nuova legge federale sulla protezione dati dovrà confrontarsi con sfide identiche.
Un imprenditore deve quindi comprendere cosa comportino concretamente le nuove disposizioni per il suo business e dove i dati personali vengano archiviati e/o elaborati. Questo consente di creare un corrispondente catalogo di misure per implementare gradualmente i requisiti del GDPR. Non è nostra abitudine fare l’uccello del malaugurio. Tuttavia i dirigenti e gli imprenditori dovrebbero anche chiedersi quali saranno in futuro i rischi di un mancato rispetto delle direttive del GDPR. Non c’è da scherzare. Infatti, a seconda della violazione, sono previste sanzioni fino a 20 milioni di euro o pari al 4% del fatturato annuo a livello mondiale. E per le imprese svizzere si tratterebbe di multe molto pesanti, che possono addirittura minare la loro esistenza.


Cosa comporta il GDPR per Microsoft?
Microsoft è convinta che il GDPR aiuterà a migliorare la protezione dei dati personali. Secondo noi l’Europa ricopre un ruolo di precursore. Per Microsoft il GDPR ha due conseguenze. Da un lato ci siamo posti l’obiettivo di realizzare la conformità con il GDPR entro il 25 maggio 2018. Concretamente questo significa che dobbiamo verificare tutti i nostri processi e strutturarli secondo le direttive del GDPR. Siamo convinti che questo investimento nella sicurezza dei dati darà i suoi frutti!
Dall’altro è nostra ambizione supportare tutti i clienti a soddisfare le disposizioni del GDPR. A tale scopo mettiamo a disposizione le
informazioni, le esperienze e anche i tool di Microsoft, che si possono utilizzare per crearsi un primo quadro generale della situazione. Parallelamente le disposizioni del GDPR confluiscono nei nostri prodotti. In questo senso ampliamo costantemente le nostre soluzioni con nuove funzioni al fine di supportare il GDPR nei processi dei clienti. È importante sapere che il GDPR non fornisce istruzioni per l'attuazione tecnica, ma fa riferimento ai processi presenti in azienda. Le soluzioni tecniche possono tuttavia supportare questi processi e questo è secondo noi un compito decisivo di Microsoft.

Chi è Daniel von Büren

Daniel von Büren lavora come esperto di soluzioni tecniche presso Microsoft Svizzera Sagl. In questo ruolo si concentra sul tema dei moderni ambienti di lavoro e sulle crescenti esigenze del settore della mobilità, mirando soprattutto a mostrare ai clienti come possono affrontare in modo efficiente le nuove sfide. In questo contesto la gestione adeguata di dati utenti e dati cliente è di importanza fondamentale.
Daniel von Büren ha fatto le sue prime esperienze nell’IT già negli anni ‘90 e da allora non si è più allontanato da questo tema. In passato in qualità di Senior Consultant ha assistito vari clienti di settori diversi nella soluzione delle loro sfide aziendali.

Informazioni su Microsoft

Microsoft Svizzera Sagl è una società affiliata di Microsoft Corporation (Redmond USA). Dalla fondazione della filiale locale, nel 1989, la società nazionale è diventata una tipica PMI con 620 collaboratori. Microsoft Svizzera è strettamente connessa con le istituzione economiche e politiche del Paese e porta avanti il dialogo attivo con la popolazione su tutti i temi che riguardano l’innovazione, la sicurezza e l’istruzione. La rete di partner comprende 6’000 business partner locali in tutto il Paese e 14’000 esperti certificati in prodotti e soluzioni. Microsoft Svizzera Sagl ha la sua sede principale a Wallisellen prezzo Zurigo. Altri uffici si trovano a Wollishofen, Berna e Ginevra.

Impulse Event su e-commerce e sicurezza

Cosa comportano le nuove disposizioni sulla protezione dati per la vostra azienda? Incontrate Daniel von Büren e altri esperti il 6 settembre in occasione del nostro Impulse Event sulle possibilità commerciali nel settore dell’e-commerce e della sicurezza. Iscrivetevi ora 

Daniel von Büren, esperto in soluzioni presso Microsoft

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale