Novità

Settore dellʼenergia in Russia: opportunità cleantech per le PMI svizzere

Il settore dellʼenergia in Russia gioca un ruolo chiave per lʼeconomia del Paese. Esiste un grande potenziale in particolare nei settori delle energie rinnovabile e dellʼefficienza energetica. Per le PMI esportatrici si tratta di prospettive interessanti, seppure non semplici.

In futuro le energie rinnovabile giocheranno un ruolo di maggior importanza nella produzione energetica.
In futuro le energie rinnovabile giocheranno un ruolo di maggior importanza nella produzione energetica.

Grazie alla sua vastissima superficie, la Russia dispone di numerose fonti di energia come nessunʼaltro Paese. Non cʼè da meravigliarsi dunque che lʼeconomia russa sia fortemente orientata al settore energetico: nel 2016, il settore delle materie prime e dellʼenergia in Russia ha ottenuto una creazione di valore di 301 miliardi di dollari, circa il 23% del prodotto interno lordo russo.

Mercato del futuro delle energie rinnovabili

Si tratta dunque di un mercato saturo? No, un rapporto recente dellʼAmbasciata svizzera in Russia mostra che non è così, perché esamina il mercato dellʼenergia del Paese, la Russia produce ed esporta molta energia, però la produzione è orientata unilateralmente alle fonti di energia fossili, come il gas naturale, il carbone e il petrolio. Le energie rinnovabili, al contrario, giocano un ruolo più limitato: con uno 0.01% rispetto alla produzione complessiva della Russia, si tratta di una quota esigua.

Tuttavia per le PMI svizzere si presentano proprio in questo settore interessanti opportunità dʼaffari. Infatti, lʼinteresse del Paese nelle energie rinnovabili è cresciuto ampiamente negli ultimi tempi. Gli esperti ritengono che la loro quota di mix energetico in Russia potrebbe raggiungere lʼ8-10% entro 10 anni. “La richiesta di tecnologie cleantech, in particolare nei settori solare, eolico ed energia da rifiuti, è destinata a crescere nei prossimi anni, secondo Michael Kühn, consulente per la Russia di Switzerland Gobal Enterprise”.

Un mercato già oggi in fase di espansione è quello della produzione di energia da cascami di legno: per molte famiglie russe e piccole imprese la combustione del pellet costituisce la variante più vantaggiosa. Offerenti svizzeri aprono, così, la possibilità di fornire ai produttori di pellet i relativi impianti di produzione. È possibile anche la vendita di tecnologie di combustione ai gestori di centrali a legna.

Grande bisogno di tecnologie ad efficienza energetica

Oltre alle energie rinnovabili, nel settore dellʼefficienza energetica vi è ancora un grande bisogno di recupero. Lʼinfrastruttura energetica del Paese deriva in parte ancora dallʼepoca sovietica. Ed è lʼeconomia russa a pagarne le conseguenze: infatti, sulla base dellʼoutput lʼenergia di aziende russe costa più del doppio rispetto alla media internazionale.

Non cʼè da meravigliarsi se la richiesta di tecnologie e attrezzature per l'aumento dellʼefficienza energetica nel settore degli edifici, di centrali e industrie sia ampio. Si aprono opportunità di vendita per offerenti svizzeri dei settori della tecnologia del calore e della climatizzazione o dellʼisolazione.

Mercato esigente

Riassumendo: il settore energetico russo è un mercato interessante, ma non semplice. Per le PMI svizzere con buone competenze del mercato e un approccio strategico, il business in Russia può tuttavia ripagare.

Volete valutare le opzioni sul mercato dellʼenergia in Russia?

Partecipate a una consulenza individuale non vincolante, oppure contattate Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland. Contattarla subito.

Nei documenti trovate il rapporto completo dellʼAmbasciata svizzera sullʼeconomia energetica in Russia (in DE).

Documenti

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale