Novità

Offrire le migliori condizioni digitali: la Svizzera celebra la Giornata digitale nazionale

La Svizzera si distingue nell’innovazione digitale e per le sue tecnologie all’avanguardia: il paese offre un contesto ideale per le società tecnologiche straniere alla ricerca di un accesso a un ecosistema prospero e innovativo. Oggi si festeggia la prima Giornata digitale in Svizzera, un’iniziativa nazionale che si svolge sotto la direzione di Svizzera digitale e in collaborazione con 40 organizzazioni partner, inclusa Switzerland Global Enterprise.

uffici di open Systems AG a Zurigo
La Svizzera offre un contesto ideale per le società tecnologiche straniere alla ricerca di un accesso a un ecosistema prospero e innovativo.

L’amministrazione federale, operatori economici e Academia stanno collaborando intensamente insieme per forgiare il futuro della Svizzera, trasformarla in una nazione a tecnologia avanzata e accelerare l’innovazione digitale. Nel 2016, il Consiglio federale ha approvato una strategia digitale per creare condizioni ottimali. La strategia nazionale si concentra su tre aree chiave: attrarre eccellenti talenti digitali, aiutare le aziende esistenti a superare le sfide digitali e a potenziare in misura significativa l'ecosistema delle start-up svizzere

La prima giornata digitale nazionale che si svolge oggi, 21 novembre 2017, contrassegna una di queste iniziative. Sotto la direzione dell’iniziativa nazionale Svizzera digitale e in collaborazione con otre 40 organizzazioni partner, tra le quali anche Switzerland Global Enterprise, la prima Giornata Digitale Svizzera si svolge simultaneamente in tutto il paese. Più di 40 società e istituzioni, sia economiche che accademiche, mostreranno al pubblico che cosa esattamente significa digitalizzazione oggi e cosa essa può significare in futuro. La giornata di azione si svolge sotto gli auspici del Presidente svizzero Doris Leuthard e del rappresentante del Consiglio federale Johann Schneider-Ammann, oltre alla partecipazione attiva del Consigliere federale Alain Berset.

Lunga tradizione di innovazione globale

La Svizzera si distingue per l’innovazione digitale e per le tecnologie di punta. È stato proprio qui, al CERN di Ginevra, che è nato un modo radicalmente nuovo di pensare: il World Wide Web. La Svizzera è anche la sede del più veloce supercomputer presente in Europa, il terzo a livello mondiale.

Il paese offre un contesto ideale per le società tecnologiche straniere alla ricerca di un accesso a un ecosistema prospero e innovativo per migliorare la loro competitività e affrontare il mercato europeo. Dal 1956 le società tecnologiche internazionali hanno insediato qui i loro centri di ricerca e sviluppo. Per Google la Svizzera è diventata l’ufficio di ricerca e sviluppo più importante al di fuori degli Stati Uniti, con oltre 2’000 collaboratori con sede a Zurigo. «In Svizzera troviamo i migliori talenti, una tradizione di innovazione, una grande diversità di forza lavoro, stabilità politica e una grande qualità della vita per i dipendenti», spiega Patrick Warnking, Country Director di Google Svizzera. Google ha ampliato i propri uffici svizzeri all’inizio dell’anno, annunciando un'area per accogliere fino a 5’000 nuovi collaboratori entro il 2020.

La Silicon Valley della robotica

Le università svizzere sono leader nell’attività di ricerca nel campo dell’IA e della robotica. Google, Apple e Facebook si contendono i migliori talenti. I due istituti di formazione tecnologica, l’ETH di Zurigo e l’EPF di Losanna, si posizionano coerentemente come i migliori di Europa e forniscono operatori dotati di elevate competenze a un mercato in cui scienza e industria lavorano fianco a fianco. «In particolare nella robotica abbiamo avuto l’opportunità di acquisire competenze eccezionali da tutto il mondo. Nel frattempo veniamo visti come la Silicon Valley della robotica», afferma il Prof. Dr. Roland Siegwart dell’Autonomous Systems Lab presso l’ETH di Zurigo. Con sede principale a Zurigo, ABB è di gran lunga l’operatore di maggior successo internazionale per i robot industriali, con 132’000 collaboratori in tutto il mondo e utili per 34 miliardi di dollari (ved. articolo di Forbes «How Switzerland Became The Silicon Valley Of Robotics»).

La Svizzera vanta una storia nella creazione di partnership, nello scambio di know-how, nella costruzione di ponti, nell’operare in modo responsabile e nell’interesse di molti. La fondazione indipendente Mindfire è stata costituita nel luglio 2017 per creare un nuovo epicentro per l’IA integrato nella legislazione svizzera, con finalità non-profit e con l’obiettivo globale di rendere la PI dell’IA accessibile a vantaggio delle persone. Mindfire invita i talenti di tutto il mondo a unirsi e a decodificare la mente a vantaggio dell’umanità. Il primo passo verso questo obiettivo, la Mission-1, verrà lanciato nel maggio 2018. Diversamente da altre iniziative in questo campo, Mindfire è un movimento indipendente che unisce persone, governi, istituti di ricerca e società per introdurre un formato basato su una blockchain per raccogliere e remunerare la proprietà intellettuale (PI) alla fonte.

Ecosistema favorevole per la sicurezza informatica

Con la sua lunga tradizione di neutralità e il suo insieme unico di normative sulla privacy, la Svizzera è anche la sede perfetta per società che mirano alla sicurezza informatica. La società Proton Technologies AG giovane e di successo ha il suo quartier generale in Svizzera. Il team riunisce esperti con approfondite conoscenze nel campo della matematica e della tecnologia, che provengono dai principali istituti di ricerca mondiali con esperienza nella crittografia end-to-end. ProtonMail offre quello che è diventato il servizio di e-mail più sicuro al mondo che conta milioni di utenti a livello internazionale. Ha sede in un ex centro di comando militare, in mezzo alle Alpi Svizzere, e offre quindi il massimo livello di sicurezza fisica ai dati dei suoi clienti. La Svizzera applica inoltre un insieme di leggi sulla privacy molto diverso in quanto al di fuori della giurisdizione statunitense ed europea. «Noi crediamo che la sicurezza totale si possa raggiungere solo attraverso l’unione di tecnologia e protezione legale e che la Svizzera sia in grado di fornire la combinazione ottimale di questi due requisiti. Abbinando l’avanzata infrastruttura IT del paese con il suo contesto legale unico, ProtonMail può offrire un servizio affidabile e sicuro», afferma il Dr. Andy Yen, co-fondatore e CEO di Proton Technologies.

Link

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale