Novità

La Polonia diventa uno dei Paesi produttori e subfornitori più importanti dellʼindustria dellʼauto

Il settore dellʼauto è uno dei rami più importanti dellʼeconomia polacca. Dopo alcuni anni deboli a causa dellʼultima crisi finanziaria e della domanda in diminuzione dei mercati dellʼexport, lʼindustria dellʼauto polacca registra nuovamente incrementi. Si tratta di una notizia eccellente per i fornitori svizzeri di tecnologia.

La Polonia diventa uno dei più importanti Paesi produttori e subfornitori dellʼauto
Nel 2016, la produzione di auto in Polonia è aumentata del 3% su 554 mila.

Dopo lʼultimo rapporto di KPMG e lʼassociazione polacca dellʼindustria automobilistica nel 2016, il valore totale dei prodotti venduti nellʼindustria automobilistica era pari a 39 miliardi di franchi, ovvero una crescita del 10% rispetto allʼanno precedente. Le esportazioni dellʼindustria automobilistica sono aumentate del 13% su 35 miliardi di franchi. Le categorie dʼesportazione più importanti sono state quelle delle componenti e degli accessori (22,6 miliardi di franchi) seguite dalle auto (7,8 miliardi di franchi) e dagli autocarri (3,8 miliardi di franchi).

Nel 2016 sono stati prodotti oltre 680ʼ000 autoveicoli

Nel 2016 sono stati prodotti in totale 554ʼ600 autovetture (incremento di 19ʼ900 allʼanno) e 122ʼ000 autocarri (crescita di 1ʼ100 allʼanno) e 5ʼ200 bus in Polonia.Il principale produttore è Fiat (FCA) con 273ʼ800 veicoli, seguito da General Motors (201ʼ200) e Volkswagen (186ʼ600).

Nel rapporto sono menzionati i 41 più importanti subfornitori dellʼindustria automobilistica, che hanno una filiale in Polonia. Tra i principali vi sono Faurecia, Valeo, TRW, Delphi e Hutchinson.

Previsti nuovi investimenti esteri

Gli investimenti esteri nellʼindustria automobilistica rafforzano costantemente la loro presenza in Polonia. Nel 2016, Volkswagen ha aperto in Polonia un nuovo stabilimento di Volkswagen Crafter a Wrzesnia in Polonia occidentale. Già il prossimo anno saranno circa 90ʼ000 le auto a scorrere sui nastri di produzione, per una situazione di piena capacità. Tra i principali nuovi investimenti che saranno ultimati nei prossimi anni rientrano i nuovi stabilimenti di Daimler AG, LG Chem, Mabuchi e Toyota, nonché lo sviluppo dellʼazienda FCA Powertrain. Soltanto il valore totale di questi cinque investimenti supera 1,6 miliardi di CHF.

Aumenta la richiesta di tecnologie e si presentano opportunità per le PMI svizzere

I centri di produzione localizzati in Polonia investono in macchinari e impianti. Nel 2016, i costi dʼinvestimento dei produttori di auto, parti, componenti, rimorchi e semirimorchi si attestavano a circa 2 miliardi di CHF, ciò corrisponde a una crescita annua del 4%. I costi di investimenti di imprese automobilistiche rappresentano il 15,4% di quelli dellʼintera industria.

Benjamin Schwängli, responsabile dello Swiss Business Hub Poland, afferma: “Molte imprese svizzere sono già attive con successo in Polonia e beneficiano della richiesta crescente dellʼindustria automobilistica.

“Gli investimenti in nuove piazze produttive di imprese automobilistiche prestigiose offrono eccezionali opportunità di business, in particolare per i produttori di macchinari, sistemi di immagazzinaggio e strumenti.”

Anche i subfornitori svizzeri possono beneficiare della crescita nel settore automobilistico in Polonia. Una presenza in loco costituisce per molti clienti un importante criterio di scelta dei fornitori (Local Sourcing). A tale proposito leggete lʼesempio di Elektron. Siamo lieti di fornire supporto anche alla sua impresa e vi sosteniamo nei vostri progetti di esportazione in Polonia.

Informatevi sulle opportunità commerciali nellʼindustria automobilistica polacca, durante i prossimi colloqui di consulenza Paese o contattate Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland per fissare un appuntamento di consulenza senza vincoli.

Il rapporto completo in polacco e in parte in inglese è disponibile qui.

 

 

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale