Novità

Contingenti per l’acciaio svizzero nell’UE

La Commissione UE ha adottato misure di difesa provvisorie per alcuni prodotti d’acciaio. Sono 23 le categorie di prodotti sottoposte ai nuovi contingenti all’importazione. Da queste misure dell’Unione europea sono interessati anche prodotti con origine svizzera.

Le misure provvisorie di difesa dell’UE sono in vigore dal 19 luglio 2018
Le misure provvisorie di difesa dell’UE sono in vigore dal 19 luglio 2018

Mediante il regolamento di esecuzione, la Commissione UE ha emanato, a partire dal 19 luglio 2018, misure di salvaguardia provvisorie sulle importazioni di prodotti d’acciaio. Ad essere interessate sono 23 categorie di prodotti, le quali per 200 giorni sono sottoposte all’entrata in vigore del regolamento a contingenti doganali. I seguenti prodotti sono interessati dai contingenti:

  • Fogli e nastri laminati a caldo di acciai non legati e di altri acciai
  • Fogli laminati a freddo di acciai non legati e di altri acciai legati
  • Fogli a rivestimento organico
  • Prodotti stagnati
  • Barre di rinforzo
  • Profilati leggeri e barre di acciai inossidabili
  • Tubi cuscinetto
  • Fili di acciai non legati.

Tutte le categorie di prodotti interessati, nonché i loro codici NC sono elencati nell’allegato 1 del regolamento di esecuzione.

“1st come – 1st serve”

L’Unione europea spiega inoltre: “Se il contingente tariffario pertinente è esaurito o se le importazioni delle categorie di prodotti non beneficiano del contingente tariffario pertinente, è riscosso un dazio supplementare del 25 %. Il dazio supplementare è applicato al valore doganale dei prodotti importati.” I contingenti tariffari sono assegnati secondo il principio del “primo arrivato, primo servito”, ossia le importazioni vengono, in tal senso, selezionate in base all’ordine cronologico delle date di accettazione delle dichiarazioni di immissione in libera pratica. Dai contingenti di determinati prodotti d’acciaio sono interessati anche prodotti con origine svizzera, mentre sono esclusi di prodotti provenienti da Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Il 26 marzo 2018, l’Unione europea ha già deciso di aprire un’inchiesta di salvaguardia sulle importazioni di prodotti d’acciaio. A conclusione di queste indagini l’UE deciderà, probabilmente alla fine del 2018 sull’introduzione delle misure di salvaguardia definitive. L’UE reagisce, in tal senso, all’introduzioni dei dazi USA sui prodotti d’acciaio e alluminio.

Sul sito della SECO trovate ulteriori informazioni sugli effetti delle misure di salvaguardia dell’UE sulle imprese svizzere.

Ulteriori dazi sui prodotti USA

L’Unione europea ha inoltre precedentemente già deciso di introdurre ulteriori dazi su prodotti USA. I nuovi dazi all’importazione per le merci USA sono in vigore dal 21 giugno 2018 e riguardano, tra l’altro, prodotti come mais, succhi di frutta, tabacco, lenzuola, acciaio, ferro o viti. Maggiori informazioni.

ExportHelp

Avete domande sui dazi protezionistici dell’Unione europea e sugli effetti sulla vostra azienda? Contattate telefonicamente il team di ExportHelp 0844 811 812, per e-mail, oppure via chat sul nostro sito internet.

Vi garantiamo una prima risposta entro 24 ore. Richieste evase immediatamente o che richiedono un tempo di elaborazione di massimo un’ora sono evase gratuitamente.

Link

Condividete
How should we contact you?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale