Novità

Sensori rendono l'illuminazione pubblica intelligente

Ricercatori dell'Università di Lucerna e della azienda ELEKTRON AG hanno sviluppato sensori intelligenti per l'illuminazione pubblica. Grazie a questi sensori il sistema di illuminazione riesce a distinguere tra persone, auto o animali e si illuminano le strade in maniera differente. In questo modo l'utilizzo di energia e l'inquinamento illuminoso vengono ridotti.

HSLU
Foto: Università di Lucerna

Il sensore intelligente dell'Università di Lucerna e di ELEKTRON AG si chiama Iris-Eye. Attaccato ai lampioni può riconoscere e distinguere persone, veicoli o animali.

In questo modo può adattare l'illuminazione alla situazione. Quando il sensore riconosce una persona segnala la presenza ai sensori vicini in questo modo possono aumentare la intensità luminosa. Se arriva una automobile vengono informati diversi lampioni invece se invece viene riconosciuto un animale la luce non viene aumentata.

I sensori tradizionali riescono a percepire il movimento e la velocità ma non sono in grado di percepire oggetti che si avvicinano. Al contrario nel sistema Iris-Eye i ricercatori utilizzano delle mini telecamere a basso consumo, microprocessori e elaboratori intelligenti di immagini.

"Le regioni con poche attività riescono a ridurre il consumo energetico e l'inquinamento luminoso fino all'80% senza mettere a rischio la sicurezza." ha detto il Prof. Klaus Zahn del Centro di Competenza sui Sensori Intelligenti dell'Università di Lucerna.

L'Iris-Eye è stato disegnato con una struttura modulare ed espandibile che può essere utilizzata per altre applicazioni. Alcuni esempi menzionati sul sito dell'Università sono l'illuminazione dei bordi dei binari o le strisce pedonali.

 

 

 

Manuale per investitori

Il Manuale contiene informazioni sui vantaggi principali offerti dalla piazza economica svizzera nonché sull'attuale clima degli investimenti, sui costi di produzione, sulle imposte, sulle infrastrutture, sulle nuove tecnologie e su aspetti giuridici e legati ai finanziamenti.

Download
Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale