Novità

La Russia inasprisce le norme sulla localizzazione

Con la sostituzione delle importazioni e la localizzazione della produzione di imprese estere, il governo russo, da alcuni anni, prova a rafforzare la produzione locale e a ridurre la dipendenza dall’esportazione di materie prime. Una nuova ordinanza estende i criteri per l’ottenimento dello status “Made in Russia” e inasprisce le norme di localizzazione già esistenti. Le PMI svizzere esportatrici necessitano di una strategia speciale per la Russia.

 

Anche nel settore MEM vengono inaspriti i requisiti per la localizzazione in Russia.
Anche nel settore MEM vengono inaspriti i requisiti per la localizzazione in Russia.

Con il cosiddetto programma di sostituzione delle importazioni a Mosca, il governo vuole creare nuovo know-how e nuove capacità in importanti settori strategici e sostituire così le importazioni dall’estero. La mano pubblica o le imprese con partecipazione statale acquistano esclusivamente prodotti “Made in Russia”. Imprese estere possono partecipare ad appalti solo se presentano un contratto di investimento speciale, una perizia d’esperti o un certificato d’origine delle merci.

Requisiti inaspriti ulteriormente

Mentre l’industria dell’automobile finora era in cima alla lista delle priorità del programma, la nuova direttiva estende la norma sulla sostituzione delle importazioni a gruppi di prodotti quali strumenti di misurazione, ascensori, strumenti elettronici satellitari e apparecchiatura per la telecomunicazione. Saranno inasprite anche richieste di localizzazione legate a settori specifici. Ad essere interessati sono in particolare l’industria dell’automobile, i costruttori di macchine utensili, fornitori dell’industria del petrolio e gas, nonché i produttori di tecnologia medicale e di medicamenti. Le aziende estere devono quindi operare investimenti, localizzare una determinata parte della loro produzione e garantire il trasferimento di tecnologie.

Restrizioni e opportunità commerciali

Nel frattempo, la Russia non pone gli investitori esteri soltanto dinanzi a restrizioni, bensì il governo attira con strumenti di promozione, ad esempio mediante un contratto di investimento speciale. Il ministero dell’industria offre condizioni giuridiche invariate per 10 anni, sgravi fiscali e accesso a bandi pubblici, a condizione di accedere al mercato e di produrre in loco. Perciò gli imprenditori esteri devono localizzare una certa quota della loro produzione e garantire il trasferimento di tecnologia.

Switzerland Global Enterprise e lo Swiss Business Hub Russia forniscono sostegno nella gestione corretta di programmi e regolamentazioni alle imprese interessate. Le norme inasprite portano a numerose restrizioni, però permettono al contempo anche opportunità commerciali.

Guida pratica “Import Substitution in Russia”

Sguardo al mercato: Russia

Disposizioni d'ingresso speciali durante i mondiali in Russia

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale