Novità

Risultati delle elezioni in India: quale sarà l’impatto sulle aziende svizzere?

A maggio 2019 la storia si è ripetuta quando sono stati annunciati i risultati delle elezioni nazionali in India. La coalizione di governo NDA, guidata dal partito Bharatiya Janata Party (BJP) in carica da maggio 2014, ha ottenuto la maggioranza assoluta alla Camera bassa del Parlamento. Un’ampia maggioranza consentirà al governo Modi di approvare nuove riforme strutturali e politiche, rafforzando quelle già esistenti. Quale sarà l’impatto sugli esportatori svizzeri?

Panorama di una città indiana

Per le aziende svizzere è importante sapere che i fondamenti su cui si basano gli affari in India non subiranno cambiamenti drastici e che prevediamo che le riforme e politiche favorevoli al business vengano portate avanti anche nel secondo mandato di Modi. Il sistema della tassa su beni e servizi (GST) sarà ulteriormente ottimizzato e includerà il petrolio e il diesel. Il codice sull’insolvenza e la bancarotta sarà inasprito per intervenire su debiti e debitori. È probabile che verrà promulgata una nuova legge sulla protezione dei dati per limitare i trasferimenti di dati oltre confine. Si prevede inoltre che l’iniziativa “Make in India” fornirà ulteriore slancio all’economia nei prossimi cinque anni. Questo è importante soprattutto per il settore della difesa, in cui l’India sta cercando di raggiungere l’autonomia riducendo la dipendenza dalle importazioni.

Cambiamenti macroeconomici all’orizzonte

Se nel corso del precedente mandato sono stati fatti alcuni progressi relativamente all’accordo di libero scambio India-AELS , auspichiamo che ulteriori trattative nel secondo mandato possano tradursi in un accordo. Attualmente l’India si trova al 77° posto nell’indice Ease of Doing Business della Banca mondiale; il primo ministro Modi punta a far entrare il Paese nella Top 50. Quest’ambizione è un chiaro segnale di cambiamenti macroeconomici all’orizzonte. Tra il 2014 e il 2019 l’India ha attratto investimenti esteri diretti per un valore di 237 miliardi di franchi svizzeri. Il clima per gli investimenti dovrebbe migliorare ulteriormente grazie all’introduzione di politiche ad essi favorevoli, di riforme sul lavoro e sull’acquisto di terreni, e grazie a nuovi incentivi per il “Make in India”. Sul fronte delle riforme, entro luglio 2019 sarà presentata la bozza del codice sulla tassazione diretta, che andrà a sostituire l’Income Tax Act, attualmente in vigore (1961). La riforma sarà incentrata sul miglioramento della compliance fiscale, contribuirà a fare in modo che un numero maggiore di cittadini paghi le imposte e abbasserà le aliquote fiscali per le aziende. Si prevede che il governo Modi introdurrà altre misure per promuovere ampiamente le transazioni finanziarie senza contanti tra i consumatori medi. A luglio 2019 il nuovo governo presenterà la prima manovra finanziaria, che dovrebbe concentrarsi sulla creazione di posti di lavoro, sulle riforme fiscali e sugli investimenti in progetti infrastrutturali. Stay tuned!

Trovate qui maggiori informazioni sui risultati delle elezioni in India.

 

State considerando di estendere le vostre attività internazionali in India?

Vi offriamo una prima consulenza Paese gratuita, realizziamo analisi dettagliate di mercato e sulla concorrenza nel rispetto delle norme e chiariamo per voi le condizioni legali. Contattate Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland.

Contatto

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale