Novità

In che modo la digitalizzazione trasforma l’export: cinque consigli per le PMI

La digitalizzazione e Industria 4.0 annullano i confini nel commercio internazionale. Essi sono nelle mani dei nostri esportatori. Cinque consigli del CEO di Switzerland Global Enterprise, Daniel Küng, su come ogni PMI può avviare la trasformazione.
Come i circuiti si organizzano in catene del valore sotto forma di reti
Modulo con circuito

La digitalizzazione dà una spinta concreta all’internazionalizzazione dell’economia. Perde significato il luogo in cui sviluppa e produce. I dati e i processi automatizzati permettono un miglior funzionamento del meccanismo di cooperazione oltre i confini.

Le prospettive per le piccole e medie imprese locali sono rivoluzionarie. La digitalizzazione crea tante opportunità di business a livello internazionale senza pari. Perché attraverso nuove vie di cooperazione è possibile connettersi a reti del valore in qualsiasi luogo nel mondo, apportando il proprio sapere di esperti specializzati e mettendo a disposizione le proprie competenze di nicchia a livello ottimale. La digitalizzazione si verifica proprio nel Paese dei “campioni nascosti”.

Si presenta dunque la seguente sfida: i concorrenti diventano partner, la nuova concorrenza deriva da settori che in precedenza erano completamente distinti tra di loro. I modelli commerciali vengono rigorosamente controllati. Chi non segue le orme della digitalizzazione verrà inevitabilmente sorpassato.

Con l’agilità e la forza innovativa, imposta dal franco forte, le imprese svizzere sono ben attrezzate. Esse devono però iniziare oggi a elaborare ulteriormente i loro modelli commerciali, gli strumenti digitali non sono in tal senso strumenti fini a sé stessi. Si tratta piuttosto di conoscere ancor meglio i bisogni dei clienti e presentare loro soluzioni creative e se opportuno soluzioni digitali per i loro problemi. Si può iniziare in tutta semplicità seguendo i seguenti consigli:

  • 1. In ogni PMI è possibile nominare il collega più adeguato per la funzione di “digital officer”: un collaboratore vicino al digitale, responsabile di questa tematica, che frequenta formazioni, crea una road map per i possibili progetti da realizzare nell’impresa.

  • 2. Già oggi esistono numerosi nuovi strumenti in grado di fornire un supporto nella digitalizzazione del business e dell’export, nella maggior parte dei casi non si tratta di reinventare completamente un concetto: un esempio, il controllo dei mercati di vendita, offerto da Google e da S-GE sulla nostra piattaforma comune “Export Digital”. In questo modo è possibile testare il potenziale di vendita dei propri prodotti nel mercato target.

  • 3. In che modo le PMI possono conoscere più a fondo i propri clienti? Valutando in modo più sistematico i dati a loro disposizione, trovando nuove fonti di dati oppure allacciando cooperazioni, per scoprire ancora più particolari.

  • 4. Se in futuro la concorrenza giungerà da settori completamente differenti, varrà la pena allargare i propri orizzonti: in che modo vengono risolti i problemi dagli altri settori? Consigliamo di essere più interconnessi, di operare uno scambio maggiore, nonché di emulare e sperimentare di più.

  • 5. Nel commercio internazionale, la relazione con i clienti e con i partner nel Paese di destinazione gioca un ruolo fondamentale. Queste relazioni devono tenere testa con il mondo in evoluzione. Sareste disposti a condividere i dati relativi alla clientela con il vostro partner di distribuzione? Anche in questo caso bisogna valutare chi si “vincola”. Le giuste cooperazioni faranno la differenza in futuro, nel caso in cui voleste conoscere ancora più a fondo i clienti.

    S-GE supporta le PMI che vogliono accedere a nuovi mercati. Attraverso la nostra rete internazionale siamo in grado di aiutarvi ad identificare il giusto partner nei vostri mercati di destinazione. Vi forniamo i giusti esperti per le PMI che vogliono puntare sul marketing digitale in Cina, negli USA oppure in America del Sud, oppure che necessitano di un’altra expertise.

    Nel 2015 oltre 5’400 imprese hanno usufruito dei nostri servizi. Sappiamo dunque quali sono i problemi principali con cui ci confrontiamo ancora. Siamo a conoscenza del fatto che le riserve siano esaurite, che la pressione sui margini sia veramente forte, e capiamo che accedere ad un nuovo mercato si tratta di un progetto ancora più grande in cui bisogna utilizzare le proprie risorse. Facciamo dunque appello alle nostre PMI: nulla è mai troppo, il business estero è ancora limitato. L’internazionalizzazione è un percorso fattibile per uscire dalla crisi, la nostra missione prevede di restare al vostro fianco e di mostrarvi, insieme ai nostri partner, in che modo la digitalizzazione possa esservi d’aiuto.

    Il testo è stato già pubblicato in data 10 novembre 2016 in tedesco sullo speciale del quotidiano “Handelszeitung”.

Documenti

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale