Novità

Giochi olimpici 2020 a Tokyo: il governo promuove la costruzione di hotel

Il Giappone vive un rapidissimo aumento del numero dei turisti. Attualmente, è già stato raggiunto l’obiettivo di attirare, entro il 2020, la cifra di 20 milioni di turisti. Hotel e alloggi non sono più quasi in grado far fronte al bisogno. Con i Giochi olimpici estivi del 2020 a Tokyo, tale cifra è destinata a salire ulteriormente, ragione per cui il governo vuole promuove la costruzione di hotel.

Il numero dei turisti in Giappone cresce più rapidamente di quanto previsto.
Il numero dei turisti in Giappone cresce più rapidamente di quanto previsto.

Secondo la “Japan National Tourism Organization JNTO”, nel 2016 i turisti che hanno visitato il Giappone sono stati 24 milioni. In tal senso, è già stato superato l’obiettivo fissato dal governo giapponese di attirare 20 milioni di turisti, entro il 2020. Il governo ha dunque ora annunciato di voler aumentare tale obiettivo a 40 milioni di turisti e di fornire sostegno per fronteggiare il bisogno di alloggi.

Promossa la costruzione di hotel

Finora in Giappone, la costruzione di scuole, librerie, ospedali e centri di cura al di fuori dei centri urbani di Tokyo, Osaka e Nagoya viene promossa “dall’Organization for Promoting Urban Development”. Questo però ora cambierà.

A partire da aprile 2017, il governo si assumerà il 50% dei costi di costruzione di hotel. Le premesse sono le seguenti:

  • Superficie utile di almeno 2’000 metri quadrati
  • Pianificazione dell’edificio nel settore di sviluppo urbanistico (urban development zone)
  • Messa a disposizione di aree verdi e di utilizzo pubblico.

Entro 20 anni dal termine della realizzazione dell’edificio dovranno essere ripagati i costi edili assunti dal governo.

Il turismo quale importante fonte di reddito per il Giappone

Nel 2016, le entrate derivanti dal turismo in Giappone si aggiravano sui 3.48 bilioni di Yen (circa 31 miliardi di franchi). Entro il 2030, il governo giapponese vuole ampliare le entrate derivanti dal settore del turismo a 15 bilioni di Yen, tramite misure consone, quali la ristrutturazione di parchi nazionali, oppure la creazione di condizioni di accesso al Paese più semplici.

Il Giappone vuole attirare in particolare turisti dall’Europa, dagli USA e dall’Australia. La popolazione cinese benestante contribuisce già in gran parte ad aumentare la cifra di turisti. I cinesi acquistano molto volentieri beni di lusso in Giappone.

“Grazie al flusso turistico in crescita, non si prospettano soltanto opportunità nel settore delle infrastrutture, bensì anche nei settori ad esso collegati, quali retail, beni di lusso, cosmesi oppure indumenti outdoor. Queste industrie possono fare i conti, al contempo, con un effetto positivo nei Paesi d’origine dei turisti”, afferma Stefan Barny, consulente Paese Giappone e Corea del Sud presso Switzerland Global Enterprise.

Consulenza Paese Giappone

Discutete dei vostri progetti d’esportazione in un colloquio individuale di consulenza con il consulente Paese Giappone e Corea del Sud, Stefan Barny, oppure in occasione della giornata di consulenza Paese Giappone l’8 giugno a Lugano.

Fonti

Japan Times: Government helps finance building hotels and tourism boom

Japan Times: Japan doubles overseas tourist target

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale