Novità

Gli svizzeri sono i più innovativi

Il World Economic Forum ha presentato ieri l'edizione 2016-2017 del suo World Competitiveness Index, il Report che redige una classifica mondiale della competitività prendendo in considerazione 138 economie. La Svizzera risulta al primo posto per l'ottava volta consecutiva.
Panoramica sulla classifica
La Svizzera risulta al primo posto per l'ottava volta consecutiva.

Per l'ottavo anno consecutivo la Svizzera si aggiudica il primo posto del GCI, ottenendo un punteggio ancora più elevato rispetto agli anni precedenti. Nonostante la performance rimanga ampiamente immutata rispetto allo scorso anno, il punteggio leggermente più alto di quest'anno rappresenta il più alto punteggio GCI mai ottenuto dal Paese dall'introduzione dell'attuale metodologia nel 2007.

La Svizzera è tra i primi 10 classificati in 11 pilastri del GCI e in quattro è persino in testa alla classifica: efficienza del mercato del lavoro, livello di sofisticazione del mercato finanziario, innovazione e preparazione tecnologica (per la prima volta). La Svizzera vanta uno degli ecosistemi più fertili in termini di innovazione coniugando un buon contesto politico, infrastrutture, eccellenza accademica, una capacità impareggiabile di attrarre i migliori talenti e grandi multinazionali spesso leader nei loro settori nonché una densa rete di piccole e medie imprese appartenenti a varie industrie note per la loro qualità e innovazione. Inoltre, l'intensa collaborazione tra il mondo accademico e quello aziendale porta a prodotti innovativi con applicazioni commerciali. Tra le debolezze relative del Paese vi è la persistente e sempre più crescente deflazione, la relativa mancanza di concorrenza nel mercato, ostacoli alla creazione di nuove aziende, barriere all'entrata relativamente elevate e il basso livello di partecipazione femminile alla forza lavoro rispetto ad altre economie avanzate.

Singapore è arrivata al secondo posto dietro la Svizzera per sei anni consecutivi. Gli Stati Uniti sono terzi, posizione occupata dal report del 2014-2015. L'innovazione, la grandezza del mercato e la sofisticazione del mercato finanziario sono tra i loro punti di forza. Il resto della top 10 è dominato da economie europee nonché da Giappone e Hong Kong che si attestano rispettivamente all'ottavo e al nono posto.

La classifica sulla competitività del Global Competitiveness Report si basa sul Global Competitiveness Index (GCI), introdotto dal World Economic Forum nel 2005. I punteggi del GCI, che definisce la competitività come un insieme di istituzioni, politiche e fattori che determinano il livello di produttività di un paese, sono calcolati raccogliendo dati nazionali rispetto a 12 categorie, i cosiddetti pilastri della competitività, che insieme delineano un quadro complessivo della competitività di un paese. I 12 pilastri sono: istituzioni, infrastrutture, stabilità macroeconomica, sanità e istruzione primaria, istruzione superiore e formazione, efficienza dei mercati dei beni, efficienza del mercato del lavoro, livello di sofisticazione del mercato finanziario, preparazione tecnologica, grandezza del mercato, sofisticazione imprenditoriale e innovazione.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale