Novità

Industria 4.0: le PMI svizzere devono ottimizzare i processi

Imprese esportatrici svizzere sono chiamate ad agire: la loro gestione dei processi deve adattarsi alla drastica accelerazione della produzione industriale. Nelle nuove tecnologie vi sono possibiltà.

La trasformazione digitale di Industria 4.0 pone l’economia d’esportazione dinnanzi a sfide. Le imprese, in particolare le PMI devono concepire attivamente la nuova era, capire i cambiamenti del loro valore aggiunto attraverso la digitalizzazione e sviluppare i relativi concetti. Vi è un grande potenziale in particolare per imprese dell’industria meccanica ed elettronica, nonché per il ramo chimico, un po’ meno per il ramo dei metalli e dell’edilizia. Un aspetto centrale è che ogni PMI in Svizzera prima o poi sarà interessata da una trasformazione digitale, sia direttamente come fornitore, sia indirettamente come partner commerciale.

Reti di produzione e di subfornitura si ampliano

L’internazionalizzazione è di fondamentale importanza, Industria 4.0 si estenderà a tutte le sedi e strutture. Le implementazioni possono agire anche a livello pionieristico per reti di produzione e di subfornitura diversificate a livello geografico in nuovi mercati di crescita. La premessa è il libero scambio che funziona, per cui la politica deve creare le necessarie condizioni quadro. La trasformazione digitale porta con sé maggiori opportunità e flessibilità nel processo di produzione. Ciò rafforzerà la tendenza verso adattamenti orientati ai clienti e alle loro esigenze (customizzazione) in particolare nell’industria di trasformazione. Saranno altresì semplificati i processi di distribuzione o il mercato dei pezzi di ricambio, perché in prima linea devono essere trasmessi dati ma la produzione fisica si svolge a livello locale.

L’ottimizzazione dei processi è in primo piano

Chi si raffronta con per la prima volta con Industria 4.0 non dovrebbe lasciarsi trasportare da visioni astratte. In linea di massima si tratta in primo luogo dell’implementazione di miglioramenti di processo e di aumento della produttività non dell’utilizzo di tecnologie rivoluzionarie in sé. Le imprese devono valutare l’identificazione di lati deboli dei processi, se attraverso l’ottimizzazione possa trarre un vantaggio in materia di tecnologie IT e concetti di messa in rete. La questione dei costi e dei benefici va sempre presa in considerazione.

In Industria 4.0 i dati diventeranno un fattore di produzione, l’utilizzo integrativo di grandi volumi di dati costituisce perciò una particolare sfida. In reti di produzione complesse cambieranno anche i ruoli dei designer, dei subfornitori fisici di prodotti, nonché le interfacce dei clienti. Un primo passo è la frammentazione delle catene del valore, per numerose piccole imprese viene semplificato l’ingresso nel business. Dato che leader di mercato ripensano le loro catene del valore, la questione dei costi/benefici viene posta nuovamente: dove si collocheranno i margini in futuro, nel design, nello sviluppo del processo oppure nell’expertise per i dati dei clienti?

Industria 4.0, più di una semplice disciplina

Il pensiero interdisciplinare è decisivo per Industria 4.0. Le tecnologie dominanti saranno IT, elettronica e robotica, i settori delle biotecnologie o delle nanotecnologie acquisiranno importanza. Industria 4.0 richiederà capacità tecniche e sociali. Il “design thinking”, la formazione continua e il perfezionamento sul posto di lavoro saranno in futuro competenze chiave. Vi sarà una connessione ancora più stretta tra imprese IT, di telecomunicazione e tradizionali. L’organizzazione imprenditoriale del futuro si concentrerà meno sulla presenza globale completa. Per una produzione a basso costo non c’è bisogno di un impianto di produzione enorme. In molti casi sarà più conveniente proteggere dati e gestire la produzione locale su piccola scala. Per cui le imprese continueranno nel processo di decentralizzazione e flessibilità.

Il Forum del commercio estero 2016 sul tema di Industria 4.0

Non lasciatevi sfuggire la possibilità di contatto e interagite con i nostri consulenti e interessanti relatori del settore in occasione del Forum del commercio estero, il 21 aprile a Zurigo. Iscrivetevi oggi stesso!

Trovate maggiori informazioni su questo tema nel nostro dossier: Industria 4.0.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale