Novità

Industria 4.0: nuovo grado di sviluppo nell’export

Si annuncia un’ulteriore rivoluzione industriale, la quarta nella storia dell’economia: Industria 4.0. Il salto di qualità, così è definita. Vale anche per l’economia d’esportazione svizzera?

La risposta è sì. Le imprese svizzere d’esportazione possono beneficiare di Industria 4.0 per due motivi. Si può addirittura sostenere che tale industria si orienti ai bisogni delle imprese attive a livello internazionale, come nessuna seconda innovazione sistemica.

Andiamo per ordine.

Industria 4.0 corrisponde essenzialmente all’utilizzo pragmatico, orientato alla pratica ed efficiente di opzioni attuali (e future), che si aprono all’economia (e qui in particolare all’industria di produzione, ma non solo), grazie alle nuove tecnologie principalmente digitali.

In prima linea si tratta di:

  • migliorare continuamente la produttività in tutti i processi di lavorazione attraverso l’intero ciclo di vita di un prodotto oppure di un servizio
  • accorciare i percorsi ovunque (dall’idea al prodotto, fino alla sua vendita ed eventualmente alla manutenzione)
  • pianificare strettamente i bisogni dei clienti e agire di conseguenza
  • semplificare e accelerare processi amministrativi.

In breve, si tratta di ottimizzare i flussi e le catene di valore aggiunto (anche transfrontaliere) e in tal senso di guadagnare tempo e risorse, ad esempio per nuove idee, innovazioni e investimenti, parola chiave: cicli d’innovazione abbreviati. Tre componenti sempre più necessarie nell’ambito di Industria 4.0, per continuare ad essere competitivi.

Quest’anno, Switzerland Global Enterprise richiamerà l’attenzione sul tema Industria 4.0. In prima linea in qualità di elemento sempre più importante nell’ambito di qualsiasi progetto d’internazionalizzazione o di esportazione. Ad esempio, quando si tratta di reti di valore aggiunto e di produzione, oppure di nuovi modelli transfrontalieri commerciali e di cooperazione.

Sul sito di Switzerland Global Enterprise è disponibile un dossier con informazioni aggiornate sull’industria del futuro, spesso chiamata anche industria 4.0.. Aggiorneremo regolarmente export. news e sul nostro sito internet con nuovi aspetti, procedimenti, tendenze e sviluppi in stretta e ampia collaborazione con Industria 4.0. E non da ultimo, anche l’edizione 2016 del Forum del commercio estero sarà all’insegna del tema Industria 4.0, anche se ci si concentrerà sull’importanza per le PMI esportatrici svizzere. Alcuni dei temi affrontati saranno: come impiegare al meglio Industria 4.0 (impiego pratico), che cosa porta (vantaggi nella pratica, esperienze) e dove ci porterà (tendenze). Tra tutte le sfide fornite da essa, le aspettative verso l’industria del futuro sono grandi, anche in Svizzera.

E questo a giusta ragione! Tanto più che le imprese svizzere possiedono le migliori premesse per implementare e adottare Industria 4.0 in modo utile e proficuo. Già oggi le sue categorie di definizione occupano sostanzialmente un ruolo precursore. Ad esempio, il 6% del personale è impiegato in settori della tecnologia e ad alto coefficiente di conoscenze. In Europa, questo è un valore chiave. Inoltre, nessun altro Paese presenta un più alto valore aggiunto nella produzione industriale. Dando uno sguardo alle classifiche pertinenti si può riscontrare che nessun altro Paese dispone di maggiore capacità d’innovazione.

Da questa buona posizione, Industria 4.0 offre ora l’opportunità, di potenziare costantemente la competitività dell’economia svizzera d’esportazione. Adagiarsi sugli allori non è permesso. Chi si lascia sfuggire l’opportunità di Industria 4.0 o chi non la prende seriamente in considerazione, corre il rischio di essere sorpassato dalla concorrenza. La Svizzera è quasi esente da questo pericolo. La nostra economia e soprattutto l’economia d’esportazione hanno dimostrato a più riprese che la strategia migliore è trarre il massimo vantaggio dalle nuove sfide e opportunità offerte dagli sviluppi tecnologici del presente e in particolare bisogna “filtrare, estrarre e distillare” tale vantaggio, necessario per una specifica applicazione, al fine di operare in prima linea nel business globale.

In ultima istanza, Industria 4.0, non è altro che l’impiego unito e concentrato di nuove tecnologie per il meglio dell’economia e del bene comune. Vista così, non è nulla di nuovo, solo che la novità qui si presenta in forma più concentrata. Inoltre prima o poi offrirà numerose nuove opportunità d’affari a imprese svizzere che non solo sono un esempio di Industria 4.0, bensì che sono coinvolte essenzialmente anche nel suo sviluppo, in qualità di creatrici d’idee, innovatrici, produttrici, fornitrici di importanti componenti o elementi rilevanti per l’industria del futuro.

Perché le imprese vogliono giungere al livello Industria 4.0 non solo in Svizzera. In altre parole, ci si prepara a livello internazionale, dove sono richiesti nuove infrastrutture per l’implementazione e la messa in atto di Industria 4.0, know how, tecnologie e servizi. Ciò è richiesto soprattutto tra le imprese di quei Paesi in cui Industria 4.0 è già ampiamente avanzata e che già fornisce risultati. Industria 4.0 funziona in tal senso in due direzioni: internamente per l’ottimizzazione dei propri rendimenti e della competitività ed esternamente come incentivo per un’ulteriore crescita in molteplici mercati e settori, in grado di aprire nuovi potenziali d’affari ovunque. In particolare, per coloro che hanno già “assorbito” Industria 4.0.

Forum del commercio estero 2016 (21 aprile a Zurigo)

Scoprite maggiori informazioni sul tema nel nostro dossier: Industria 4.0

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale