Novità

La digitalizzazione cambia prodotti e i modelli commerciali

Con la giusta strategia le PMI svizzere parteciperanno al successo di un’economia digitalizzata. PwC Svizzera, partner strategico di S-GE aiuta a gettare le fondamenta.

La digitalizzazione deve essere integrata nella strategia

PwC si raffronta con la trasformazione digitale dell’economia e dell’industria, trasformandosi allo stesso tempo all’interno del processo. “Per i nostri clienti sviluppiamo nuove competenze e in tal senso possiamo fornire loro una consulenza ottimale”, afferma Julie Fitzgerald, Growth & Markets Leader e membro della direzione di PwC Svizzera. Nel backoffice compiti convenzionali e amministrativi vengono sempre più digitalizzati. “Un classico esempio è quello della contabilità. Il web-accounting ci aiuta ad essere più efficienti”. La propria strategia è visibile: in primo luogo nel front end, ovvero digitalizzare prodotti e servizi e poi nel back end, ovvero nei processi aziendali interni.

Il perfezionismo esagerato costituisce un freno

In primo luogo Fitzgerald quando parla di Industria 4.0 vede opportunità. Le basi per il successo sono il coraggio di voler operare cambiamenti e la predisposizione al rischio. La perfezione può talvolta ostacolare: “nel mondo digitale la velocità conta. Dovremmo dare un’occhiata a ciò che fanno i nostri colleghi americani, i quali agiscono secondo il motto “sbagliando si impara”, sottolinea Fitzegerald. Confrontando le capacità d’innovazione delle PMI svizzere nel commercio internazionale afferma: “la loro disponibilità è data, ma spesso le PMI giungono ai limiti finanziari quando si tratta di applicare strategie.” Conseguire successi da nuove opportunità con il giusto calcolo: questi sono i fattori chiave affinché l’economia svizzera possa mantenere il passo con la trasformazione digitale, a detta dell’elettrotecnica diplomata. Fiduciosa afferma: “sono sempre più sorpresa dalla capacità d’innovazione delle PMI svizzere”. Fitzgerald aggiunge: “è richiesta una stretta collaborazione tra la scienza e la formazione, nonché una politica in grado di creare nuove condizioni quadro. Ciò in combinazione con imprese innovative crea le migliori premesse per la Svizzera per giocare un importante ruolo nel mondo digitale del domani”.

Raccogliere e utilizzare i dati

Una componente centrale della strategia digitale è l’approccio con grandi volumi di dati. “Analizzare e utilizzare i dati è un’operazione che viene svolta ancora troppo di rado dalle imprese. Essa permette l’integrazione orizzontale”, afferma Fitzgerald. Al contempo devono digitalizzarsi i processi nelle imprese, deve dunque verificarsi anche l’integrazione verticale. Ciò richiede anche nuove capacità che vanno in primo luogo sviluppate, sono richiesti ad esempio analisti di dati con competenze specifiche. Un ulteriore punto è l’importanza della sicurezza dei dati e della facilità d’utilizzo. PwC ha rilevato un’impresa specializzata sulla “user experience”, affinché possiamo accompagnare i nostri clienti nella trasformazione digitale dall’innovazione alla strategia, fino ad una realizzazione concreta”, continua Fitzgerald. Una rete di 3’000 specialisti digitali nel mondo sostiene clienti ad esempio nello sviluppo e nell’introduzione di soluzioni mobili e web di facile utilizzo e più complesse.

Nella consulenza l’interazione umana continua a giocare un ruolo fondamentale. Tuttavia è chiaro che certe prestazioni di consulenza saranno sempre più sostituite da modelli commerciali digitali. “Non sono ancora in grado di dire se l’interazione umana continuerà a giocare un ruolo altrettanto importante per i nativi digitali”, afferma Julie Fitzgerald.

Il tema dell’Industria 4.0 al Forum del commercio estero 2016

Durante il Forum del commercio estero che si svolgerà il 21 aprile a Zurigo, PwC vi presenterà il significato della trasformazione digitale per le PMI e vi illustrerà come integrarla con efficienza nella vostra strategia. Iscrivetevi oggi stesso!

Trovate qui maggiori informazioni sul tema Industria 4.0

Sulla persona

Julie Fitzgerald è stata nominata il 1° luglio 2013 responsabile Growth & Markets e membro della direzione di PwC. In questa funzione è responsabile della crescita attraverso l’innovazione e di un programma focalizzato sullo sviluppo del cliente. Fitzgerald ha conseguito una laurea in elettrotecnica ed è revisore dei conti nel Regno Unito. Ha lavorato per PwC nel Regno Unito dal 1990 fino al 1993. Per poi iniziare in quell’anno la sua esperienza presso PwC Svizzera. Nel 1999 è diventata partner. Prima della sua nomina a membro della direzione ha collaborato principalmente come revisore dei conti e consulente in imprese del settore delle telecomunicazioni e della tecnologia.

Sull’impresa

L’obiettivo di PwC è sviluppare la fiducia nella società e risolvere problemi di fondamentale importanza. Rappresentiamo una rete di imprese associate in 157 Paesi con oltre 208’000 collaboratori e collaboratrici, i quali si impegnano nei settori della revisione dei conti, della consulenza legale e fiscale, nonché nella consulenza economica offrendo un valore aggiunto all’economia. PwC Svizzera vanta circa 2’800 collaboratori e partner in 14 differenti sedi in Svizzera e una nel Principato del Liechtenstein. Scoprite maggiori informazioni e dateci la vostra opinione su www.pwc.ch.

“PwC” si rivolge alla rete PwC e/o ad una delle tante sue imprese associate. Ogni associato di questa rete è un soggetto giuridico a se. Trovate maggiori informazioni sul sito www.pwc.com/structure

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale