Novità

La Polonia conquista uno storico 24° posto nel rapporto Doing Business 2017

Nell’ultima edizione del rapporto Doing Business 2017 della Banca Mondiale, la Polonia sale al 24° posto in classifica, ovvero guadagna una posizione rispetto all’anno precedente, ottenendo in questo senso il miglior posizionamento dall’avvio della classifica nel 2003.

La Polonia ha superato non solo i Paesi dell’Europa centrale e orientale, quali Repubblica Ceca (27° posto), Slovacchia (33 °), Romania (36°), Bulgaria (39°) e Ungheria (41°), ma anche i Paesi dell’Europa occidentale, come Portogallo (25°), Paesi Bassi (28°), Francia (29°), Svizzera (31°), Belgio (41°), Italia (50°) e Lussemburgo (59°).

Nella classifica vengono analizzati in totale dieci aspetti dell’ambiente degli affari. La Banca Mondiale ha indicato le seguenti semplificazioni che sono state introdotte nella legislazione dalla Polonia negli ultimi anni:

  • liberalizzazione nell’ottenimento di concessioni edilizie,

  • collegamento alla rete elettrica anticipato di undici giorni,

  • nuovi meccanismi nel diritto fallimentare e nella creazione di un registro fallimentare centrale

  • limitazioni di contratti di lavoro a tempo determinato

Inoltre, la Polonia si conferma al primo posto tra i 190 Paesi presi in analisi, per quanto riguarda il regolamento e le procedure nel commercio estero. Secondo la Banca Mondiale il sistema fiscale e le procedure legate alla fondazione di una società dovrebbero essere ulteriormente migliorate.

Maggiori informazioni (in EN)

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale