Novità

La Svizzera: il miglior posto per giovani lavoratori

Nel più recente Indice Giovani lavoratori stilato da PricewaterhouseCoopers, la Svizzera è prima, superando Germania e Austria.

Pubblicato da PricewaterhouseCoopers, l'Indice Giovani lavoratori valuta come i paesi OCSE riescono a sviluppare il potenziale economico dei loro giovani. L'indice è una media ponderata di otto indicatori, che riflettono l'attività del mercato del lavoro e la partecipazione all'istruzione di persone di età inferiore a 25 anni in 34 paesi OCSE. L'indicatore più significativo utilizzato da questo studio è il cosiddetto tasso «Neet», che è la proporzione di persone tra i 20 e 24 anni, che non studiano, non lavorano o non sono in formazione.

Ma cosa rende la Svizzera così competitiva, quando si tratta di giovani lavoratori? Una parte della risposta sta nel modo in cui il paese gestisce la transizione tra la scuola e l'impiego. L'istruzione e la formazione sono stati temi fondamentali nell'agenda Svizzera per molto tempo e sono stati effettuati investimenti importanti in questo campo. La Svizzera può contare su uno dei migliori sistemi di formazione professionale del mondo, che ha destato l'interesse di svariati governi nelle decadi passate. Un esempio può essere la dichiarazione di intento in materia di apprendistati recentemente siglata tra gli Stati Uniti e la Svizzera. Inoltre, anche il livello dell'istruzione superiore, sia pubblica che privata, è eccellente e la maggior parte dei programmi enfatizzano la preparazione professionale, ad esempio tramite tirocini. Un altro fattore importante è l'alto livello di inclusione sociale in Svizzera, che previene l'abbandono della scuola da parte dei giovani e il loro slittare nella criminalità o nell'uso della droga.

Per ulteriori informazioni, si prega di consultare il Manuale per investitori (capitolo 12: istruzione e ricerca).

Di più
Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale