Novità

India: piattaforma SWIFT semplifica le importazioni di merci

A breve, diminuiranno gli ostacoli amministrativi all’import in India, grazie a SWIFT, una piattaforma internet per lo svolgimento di tutte le formalità all’importazione, tramite un’interfaccia.
Masse di container per l'export.
Importazioni di merci in India possono ora essere operate attraverso una centrale.

SWIFT nasce da Central Board of Excise e Customs e rappresenta l’acronimo di Single Window Interface for Facilitating Trade. Dovrebbe semplificare concretamente il commercio. Soltanto il fatto che SWIFT raggruppa 50 enti di sei diverse autorità (sicurezza alimentare, protezione negli impianti, quarantena e depositi, quarantena degli animali, controllo sui crimini sulla fauna selvatica) in una piattaforma informativa, fa notizia e permette una consistente diminuzione del dispendio amministrativo.

Nella pratica, ciò significa ad esempio che in futuro sarà sufficiente una dichiarazione doganale elettronica per informare gli enti interessati sulle merci importate. Finora erano richieste nuove dichiarazioni. Analogamente, sarà possibile ridurre anche altre fasi procedurali per l’introduzione di merci in India. E questo vale per quasi tutti le merci: le procedure di importazione per il 97% delle merci importate in India possono essere evase attraverso SWIFT, secondo le autorità competenti.

The Hindu Business Line: CBEC (Central Board for Excise and Customs) launches ‘SWIFT’ for quick, single-window import clearances

Impulse: Asian Growth Stories (22 giugno a Zurigo)

Consulenza Paese India (7 giugno, a Lugano)

Di più
Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale