Novità

Richieste di brevetto: la Svizzera resta saldamente prima

Nel 2015 sono state presentate all’Ufficio europeo dei brevetti richieste per 7’088 brevetti. Rispetto all’anno precedente si è registrato un incremento del 2,6 percento e un nuovo record.

La Svizzera è un hotspot per la ricerca e lo sviluppo. Con un totale di 7’088 richieste di brevetto nel 2015 la Svizzera occupa il sesto posto nel confronto globale dietro a USA, Germania, Giappone, Francia e Paesi Bassi. In rapporto al numero di abitanti, la Svizzera resta incontestabilmente ai vertici mondiali. L’anno scorso sono stati presentati dalla Svizzera all’Ufficio europeo dei brevetti (EPO) 873 brevetti per ogni milione di abitanti, Mentre la Germania ne ha presentati 307, il Giappone 169 e gli USA 133. Complessivamente l’anno scorso l’EPO ha registrato un aumento dell’1,6 percento, raggiungendo così il nuovo record di quasi 279’000 richieste di brevetto.

Per la prima volta l’EPO ha pubblicato anche i dati suddivisi per regione. Sul territorio svizzero i cantoni di Zurigo (18,4%), Vaud (14,2%) e Basilea Città (13,4%) hanno registrato il numero maggiore di richieste di brevetto. Questa suddivisione regionale è direttamente correlata agli autori dei brevetti. Il PF di Zurigo con 79 richieste e l’EPFL di Losanna con 55 occupano ad esempio i primi posti. Per i cantoni di Zurigo e di Vaud la maggior parte delle richieste provenivano inoltre dai grandi gruppi ABB (563) e Nestlé (410). Le grandi aziende farmaceutiche Roche, Novartis e Syngenta hanno contribuito alla posizione sul podio del cantone di Basilea Città. Nel 2015 Roche con 644 richieste di brevetto totali ha scardinato ABB dal primo posto, detenuto per molti anni, facendola piazzare seconda con 563 richieste.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale