Novità

Rischi per i Paesi e altri rischi – la valutazione della SERV

Come valuta la SERV i rischi per i Paesi, i debitori e gli ulteriori rischi nell’operazione di esportazione? Uno sguardo sulla valutazione del rischio.

Quali costi devo prevedere se voglio assicurare un’operazione di esportazione con la SERV?
Poiché il premio varia nettamente a seconda dell’operazione, per rispondere al quesito è utile dare uno sguardo alla prassi di valutazione del rischio della SERV.

Come avviene in qualsiasi altra assicurazione, è il rischio che determina in primo luogo l’importo del premio. Esso dipende fondamentalmente da tre fattori - primo: dalla classificazione di rischio del Paese di esportazione, secondo: dalla solvibilità del debitore e terzo: dalla durata del credito. Per la classificazione del rischio dei Paesi e dei debitori la SERV segue le direttive dell’OCSE.

Categorie di Paesi dell’OCSE

L’OCSE valuta regolarmente i Paesi sulla base di fattori quali stabilità politica ed economica, certezza del diritto o esperienze con il rimborso del debito pubblico. A tal fine l’OCSE si serve delle categorie di Paesi (CP) da CP1 a CP7, dove CP1 corrisponde al rischio più basso rischio e CP7 al più alto.

I Paesi OCSE ad alto reddito, tra cui USA, Australia e Norvegia, e tutti i Paesi dell’Eurozona non sono classificati. In caso di operazioni a breve termine in questi Paesi secondo l’OCSE sussiste l’obbligo di definire i premi secondo i prezzi di mercato attuali.

Pertanto potrebbe verificarsi che l’esportazione verso la Grecia (Eurozona) sia soggetta a costi assicurativi maggiori rispetto, ad esempio, a un’operazione con le Filippine (CP 3).

Immagine rimossa.

Valutazione dei debitori
Un altro importante fattore è la solvibilità del debitore, ossia dell’acquirente del bene di esportazione o del relativo garante. La solvibilità è classificata in una Commercial Category (CC) da CC0 a CC5. A tal fine ci sono le categorie SOV per debitori statali e SOV+ per debitori che presentano una solvibilità migliore rispetto a quella dello Stato in cui risiedono.

Se la SERV fa da garante per un esportatore svizzero nei confronti di un istituto finanziario, la SERV classifica l’esportatore secondo un rating della performance da P1 a P5. Questa valutazione si orienta al sistema delle agenzie di rating (letter ratings).

Durata, riduzioni e premi secondo il dispendio
Queste classificazioni di rischio vengono quindi considerate unitamente alla durata dell’operazione o del rischio. Ulteriori garanzie, un lavoro aumentato per la verifica o altri fattori possono comportare aumenti o riduzioni notevoli del premio.

Il calcolo è reso noto in modo trasparente nella tariffa dei premi e pubblicato sul sito Web della SERV.

Calcolatore premi
Per calcolare in anticipo e in modo semplice i premi, è disponibile il calcolatore premi SERV.

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale