Rapporti settoriali

Opportunità per le aziende svizzere nel mercato giapponese delle Gerontech

Il Giappone si affida alla robotica, all’IA, ai Big Data e alle soluzioni dell'internet delle cose per affrontare i problemi socioeconomici nei settori dell’assistenza infermieristica e della salute che sono associati al costante super-invecchiamento della popolazione.

Donna che controlla il suo smartwatch
Donna che controlla il suo smartwatch

Il Giappone è uno dei Paesi al mondo più colpiti dalle sfide socioeconomiche generate dal super-invecchiamento della popolazione. Nel 2015, il 26,7% della popolazione giapponese aveva 65 anni e oltre. Entro il 2025, una persona su tre avrà più di 65 anni e una persona su quattro avrà oltre 75 anni (il cosiddetto segmento del “super aging”).

Il Paese deve perciò trovare soluzioni per aiutare i suoi residenti anziani nonché per migliorare la loro salute, alleggerire il sovraccarico delle infrastrutture infermieristiche e di cura, e fornire un ambiente piacevole e privo di rischi per gli anziani. Per raggiungere questo obbiettivo, i settori pubblico e privato si affidano a strumenti derivanti dalla quarta rivoluzione industriale: Big Data, IoT, IA e robotica.

Il “Silver Market” in crescita in Giappone

La dimensione del cosiddetto “Silver Market” in Giappone è stimata a 101,3 trilioni di JPY entro il 2025 (902,85 miliardi di CHF). In particolare, il settore medico raggiungerà 35 trilioni di yen (311,9 miliardi di CHF, + 116%), il settore infermieristico 15,2 trilioni di yen (135,48 miliardi di CHF, +137,5%) e la qualità della vita 51,5 trilioni di yen (456,34 miliardi di CHF, +26,8%).

La carenza di personale infermieristico qualificato è uno dei problemi più pressanti e sono necessari strumenti tecnologici volti a compensare, sostenere o razionalizzare il lavoro del personale sanitario.

Prodotti a base tecnologica come soluzione

Una delle aree più promettenti è costituita dalle soluzioni basate sull’IA che si integrano con smartphone o dispositivi personali atti a rilevare e/o mitigare l’insorgenza della demenza e/o diminuirne le conseguenze, consentendo alle persone di mantenere la loro autonomia domestica.

Milioni di anziani vivono da soli in zone rurali e isolate. Sono dunque necessari anche prodotti tecnologici per consentire agli operatori sanitati di controllare le condizioni delle persone bisognose a distanza, compensando così la lontananza, la mancanza di personale e le carenze demografiche.

I principali operatori giapponesi dei settori della tecnologia, dell’ingegneria, della comunicazione e della robotica sono sempre più attivi in questo settore, sia come investitori che come fornitori diretti di soluzioni.

Sebbene il Giappone sia un leader mondiale nella robotica, il Paese si trova ad affrontare una grave carenza di risorse umane con competenze informatiche avanzate e un background nel campo dei Big Data, IoT, IA, ecc. Le aziende nazionali hanno adottato una strategia di innovazione aperta e hanno iniziato ad acquisire startup straniere.

Le soluzioni straniere sono le benvenute

Soluzioni straniere adattate alle esigenze locali possono rivelarsi efficaci grazie ad una stretta collaborazione con i principali operatori nipponici.

Lo Swiss Business Hub Japan ha redatto un rapporto (in inglese) volto a sensibilizzare le PMI e le startup svizzere su queste opportunità. Il rapporto può essere scaricato nell'area Download sottostante.

In che modo la vostra azienda può beneficiare di queste opportunità?

Se desiderate saperne di più e approfittare delle opportunità legate all’intelligenza artificiale, contattate la responsabile S-GE per la Svizzera italiana Monica Zurfluh.

Contatto

Link

Condividete

Richiedere documento

Gli affiliati di S-GE beneficiano dell’accesso illimitato a questo contenuto.
Scoprite come affiliarsi.

Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale