Rapporti settoriali

L’e-commerce in Austria

Dei circa 74 miliardi di euro di spese al consumo rilevanti per il commercio al dettaglio effettuate dalle famiglie austriache nel 2020, ben 10,4 miliardi sono stati destinati al commercio a distanza. Nella fattispecie, si trattava di spese per acquisti presso rivenditori al dettaglio online e spese legate alla vendita per corrispondenza. Il principale canale di vendita per il commercio a distanza è rappresentato dallo shopping online e, in misura sempre maggiore, dallo shopping via smartphone. Nel nostro articolo troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno sull’e-commerce in Austria.  

Carrello

Tra il 2010 e il 2019, la quota di spesa destinata al commercio a distanza si attestava tra il 9 e l’11% e in termini assoluti le cifre erano in continua crescita per via dell’aumento del volume di spesa al consumo (nel 2010 pari a 5 miliardi di euro, mentre nel 2019 pari a 8,1 miliardi di euro). Negli ultimi due anni si è poi registrato un netto balzo in avanti rispetto agli anni precedenti, dovuto a un cambiamento generale nel comportamento di acquisto e al fatto che nel contesto della pandemia da coronavirus si siano avvicinati a questo tipo di commercio nuovi gruppi di clienti. La continua crescita di questo settore offre alle PMI svizzere svariate opportunità di ingresso nel mercato austriaco attraverso l’e-commerce. 

Il nostro articolo contiene maggiori informazioni sui seguenti argomenti: 

  • Dati concreti su operatori di mercato, segmenti di clientela e categorie di prodotti 
  • Contesto normativo
  • Logistica 
  • Dazi, imposta sul valore aggiunto e altre tasse
  • Servizio alla clientela
  • Mercati

Downloads

Preview

E-Commerce in Österreich

Link

Condividere
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale