Studio di caso

Studio: I mercati maturi quali motore della crescita dell’export

I mercati maturi quali l’Europa o gli USA sono di fondamentale importanza per l’industria svizzera delle esportazioni. Costituiscono la maggior parte del volume dell’esportazioni svizzere. Un nuovo studio di Switzerland Global Enterprise in collaborazione con Credit Suisse mostra lo sviluppo dei mercati di Germania, USA, Francia, Canada e Giappone e fornisce consigli pratici su come le PMI svizzere possono fare affari al meglio in questi Paesi.

La Svizzera guadagna tre franchi su quattro con il commercio nei mercati maturi
La Svizzera guadagna tre franchi su quattro con il commercio nei mercati maturi

L’industria svizzera beneficia ampiamente della dinamica di crescita all’estero. Negli ultimi vent’anni le cifre del commercio estero sono pressoché esplose. Un importante fattore di crescita è, in tal senso, la qualità. Il “Made in Switzerland” si è consolidato ed è anche sinonimo di esclusività, tradizione e nuove tecnologie. Per la Svizzera, Paese povero di materie prime e dai salari alti, si tratta della giusta strategia per affermarsi nella concorrenza internazionale. Il mercato d’esportazione di gran lunga più importante della Svizzera è la zona euro, seguito dagli USA. Questi Stati industrializzati ampiamente sviluppati vengono definiti anche “mercati maturi”. La Svizzera guadagna circa tre franchi su quattro nelle esportazioni verso i mercati maturi.

La Germania e gli USA locomotive di traino

La Germania è, sotto tutti gli aspetti, il principale partner commerciale della Svizzera. L’industria dell’automobile con i suoi subfornitori svizzeri dell’industria metalmeccanica ed elettrica (MEM) nonché l’industria farmaceutica giocano un ruolo molto importante. Entrambi i settori nel 2018 hanno raggiunto un volume commerciale rispettivamente di oltre 12 miliardi di franchi. Nel mercato tedesco, essendo già tutte le nicchie di mercato occupate, gli esportatori svizzeri devono posizionarsi chiaramente e mettere in risalto la loro argomentazione unica di vendita USP. Inoltre, il prezzo è decisivo per il successo.

Per il commercio estero svizzero anche gli USA sono consideri il motore della crescita e i propulsori per eccellenza. Il fatturato dell’export si aggira sui 38 miliardi di franchi, rendendo gli USA il secondo mercato di vendita per importanza. In particolare per i produttori svizzeri di medicamenti e strumenti di tecnologia medicale, gli USA costituiscono uno dei mercati di vendita centrali con tassi di crescita nettamente superiori al 10% all’anno. Anche i produttori di strumenti di precisione si annoverano tra i vincitori. Un fattore decisivo è rappresentato dalla digitalizzazione, in particolare per temi quali fintech e life science.

Francia e Canada con grande potenziale per gli esportatori svizzeri

La Francia con oltre 14 miliardi di franchi occupa il terzo posto per volumi d’esportazione. I principali produttori sono quelli dell’ambito farmaceutico nonché dell’industria chimica locale e i subfornitori dell’industria dell’auto. Per esportare in Francia sono richiesti concetti propri. Il mercato è saturo ed è consigliata la collaborazione con un partner di vendita. Vigono numerosi regolamenti propri e non si applicano per forza le disposizioni dell’UE.

Sebbene oggi il Canada giochi un ruolo marginale per il commercio estero svizzero, conferma la tendenza di crescita attuale, anche se ciò dovrebbe cambiare rapidamente. Favorite dal sistema sanitario capillare e all’avanguardia nonché dal livello di benessere relativamente elevato nel commercio estero con il Canada predominano le esportazioni di farmaci. Gli esportatori sono saggi, nel tenere in considerazione le grandi dimensioni del Paese e a concentrare, in primo luogo eventuali accessi sul mercato, in primis, su una sola Regione.

Giappone – il partner principale in Oriente

L’economia in Giappone è caratterizzata da una moneta relativamente forte, tassi di inflazione più bassi e dall’invecchiamento della popolazione. La crescita annua delle esportazioni svizzere nel Paese dell’Asia orientale è leggermente al di sotto della media, la tendenza, tuttavia, è in crescita. L’invecchiamento dovrebbe essere il motivo principale per cui la metà delle esportazioni derivano dall’industria farmaceutica e medtech. Rilevanti sono anche le esportazioni dell’industria MEM e dell’industria orologiera. Il Giappone è un mercato altamente moderno e le soluzioni svizzere nei settori fintech, IT, life science o tecnologie medicali sono relativamente richieste.

Scaricare lo studio

Nell’ultimo studio sui mercati maturi trovate informazioni dettagliate sullo sviluppo del commercio estero svizzero. Lo studio analizza le esportazioni in base ai settori, illustra le tendeze di crescita e mostra in base a consigli concreti, in che modo gli esportatori svizzeri accedono con successo a diversi mercati target. Trovate lo studio disponibile al download alla fine di questo articolo.

Esportare nei mercati maturi

Volete sondare senza vincoli le opportunità commerciali nei mercati maturi? Discutete con noi del vostro progetto di esportazione. Switzerland Global Enterprise vi offre una prima consulenza Paese gratuita e su richiesta realizza analisi di mercato e della concorrenza approfondite e fornisce un chiarimento su questioni giuridiche.

Informazioni

Link

Condividete

Richiedere documento

How should we contact you?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale