Global Opportunities

Il mercato dentale polacco punta sull’alta qualità

Grazie al dominio incontrastato del settore privato e all’aumento del turismo medicale, la stomatologia è tra i segmenti di servizi sanitari che in Polonia fa registrare la crescita più rapida. I fornitori svizzeri di tecnologie odontoiatriche possono sicuramente trarne vantaggio.

La Polonia è un mercato interessante per i prodotti dentali
La Polonia è un mercato interessante per i prodotti dentali

La domanda di servizi odontoiatrici su questo mercato di 38 milioni di consumatori è elevatissima. Secondo le informazioni del Ministero della salute, infatti, la carie è un problema che interessa il 98% della società polacca e circa nove milioni di persone utilizzano protesi dentarie. Allo stesso tempo è in aumento la popolarità degli impianti. Si stima che ogni anno ne vengano effettuati circa 100’000.

Settore privato in forte sviluppo

Il mercato è senz’altro caratterizzato dalla tendenza a rinunciare ai servizi offerti dal Sistema sanitario nazionale per rivolgersi ad odontoiatri privati. Il motivo è dato dal fatto che la stragrande maggioranza delle cure odontoiatriche standard non viene rimborsata dallo Stato. Lo scorso anno, la spesa pubblica per l’odontoiatria è stata di circa 0.5 miliardi di franchi, appena un quarto dell’importo che i polacchi spendono ogni anno di tasca propria per le cure dentistiche.

In Polonia esercitano complessivamente 36’000 medici odontoiatri. Gli ambulatori che ogni anno si convenzionano con il Sistema sanitario nazionale sono attualmente circa 4’000, ma calano in media di 100 unità all’anno. Allo stesso tempo, è in crescita il settore dei servizi odontoiatrici privati. Il mercato si sta consolidando e vede il costituirsi di catene di ambulatori in grado di offrire trattamenti complessi, ad esempio Medicover Stomatologia, Luxmed Stomatologia oppure Dent a Medical.

Inoltre, dalla sua adesione all’UE, la Polonia si è affermata come un’importante meta del turismo medicale. In base ai dati forniti da PwC, il turismo medicale verso l’Europa centrale e orientale fa registrare una crescita annua pari al 12-15% circa. Ogni anno giungono in Polonia 400’000 pazienti esteri, tra cui numerosi cittadini tedeschi, britannici e scandinavi. Una notevole percentuale di loro si rivolge a cliniche odontoiatriche.

Investimenti in attrezzature

Per ammodernare i loro ambulatori, gli odontoiatri possono richiedere l’accesso a fondi UE, i quali vengono concessi nell’ambito di programmi regionali rivolti alle PMI. Tra le condizioni imposte vi è soprattutto l’obiettivo di aumentare la concorrenzialità attraverso l’introduzione di servizi innovativi. Ciò dovrebbe agevolare la penetrazione sul mercato polacco di nuove tecnologie e terapie.

L’investimento attualmente più importante nel settore odontoiatrico è rappresentato da un Centro universitario all’avanguardia di odontoiatria, in costruzione a Varsavia. Per il centro saranno acquistati 149 riuniti odontoiatrici (poltrone dentistiche) e altre apparecchiature. Il valore complessivo delle attrezzature previste per l’acquisto è di circa 3 milioni di franchi. Anche l’Università di medicina di Lublino ha annunciato la costruzione di un nuovo centro odontoiatrico che dovrebbe essere completato nel 2020. Il centro sarà dotato di 136 riuniti odontoiatrici.

Numerose opportunità di business per i fornitori esteri

Le cifre relative agli scambi commerciali indicano che il mercato offre ai fornitori esteri numerose opportunità di business. Secondo l’Istituto di statistica polacco, il valore dei trapani odontoiatrici importati nel 2017 è cresciuto di oltre il 40% fino a circa 11 milioni di franchi, di cui un terzo proveniente dalla Germania. Le importazioni per quanto riguarda la categoria Strumenti e dispositivi odontoiatrici, ad eccezione di trapani, dischi e spazzole per l’utilizzo in trapani sono state di 54 milioni di franchi, di cui sei milioni dalla Svizzera che rappresenta dunque, in questo gruppo merceologico, il secondo principale fornitore dopo la Germania. La categoria Prodotti di odontoiatria diversi dai denti artificiali, nella quale rientrano anche gli impianti, ha fatto registrare una crescita delle importazioni del 30%, fino a 27 milioni di franchi. Questo tipo di articoli viene importato soprattutto dagli Stati Uniti e dalla Germania. Nel 2017 le importazioni di questo gruppo merceologico dalla Svizzera si sono attestate a due milioni di franchi, con un aumento pari a un quarto.

Promozione delle soluzioni odontoiatriche Swiss Made

L’evento principale del settore dentale polacco è rappresentato dalla fiera KRAKDENT, che si tiene nella primavera di ogni anno a Cracovia. Nel 2018 quasi 450 espositori, di cui un terzo proveniente dall’estero, hanno presentato le loro soluzioni ad un totale di 16’000 visitatori. La Svizzera ha presenziato, con ben 11 marchi, gran parte dei quali rappresentati da distributori locali.

Avete altre domande sul mercato dentale polacco o desiderate beneficiare degli ultimi sviluppi? Si prega di registrarsi per una conversazione non vincolante con la nostra Responsabile S-GE per la Svizzera italiana Monica Zurfluh.

Cosa significa “Swissness” per i consumatori polacchi? Leggete la risposta nel nostro articolo. (in tedesco)

Link

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale