Novità

A Ginevra, Google si unisce a Medicxi e investe nelle biotecnologie

Verily, un’affiliata di Alphabet (casa madre di Google) che opera nel settore delle scienze biologiche, e Novartis si uniscono a Medicxi. Tutt’e tre stanno avviando una partnership per facilitare il finanziamento delle aziende «biotech late stage». Questa è la prima volta che un fondo d’investimento di questo tipo viene gestito da una società di venture capital in Europa.

Uomo mentre testa e analizza i dati
Il trio vuole investire in società che hanno già raggiunto la seconda fase dei loro trial clinici.

Verily, un’affiliata di Alphabet, che opera nel settore delle scienze biologiche, ha cercato un partner per qualche tempo al fine di sviluppare le sue attività in Europa. L’attesa è finita e la società ha trovato un partner in Medicxi, con sede in Ginevra, una società di capital venture che si occupa di biotecnologie di Index Ventures. Il risultato di questa partnership è il lancio di Medicxi Growth 1 (MG1), un nuovo fondo di investimento di 300 milioni di dollari statunitensi.

Tre giganti farmaceutici contribuiscono a e investono in questo fondo: Verily, Novartis e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI). Questo nuovo fondo di investimento colmerà la lacuna nel finanziamento delle scienze biologiche europee per supportare le società che si specializzano nello sviluppo di farmaci per lo stadio terminale che non dispongono dei fondi per sviluppare o creare nuove opportunità. Francesco De Rubertis, CEO e cofondatore di Medicxi, dichiara in un comunicato stampa: «[il] fondo sarà completamente orientato al biotech late stage ed è il primo di questo tipo gestito in Europa da una società di venture capital». L’obiettivo è quello di investire in società che abbiano già raggiunto la seconda fase dei rispettivi trial clinici.

In Svizzera il biotech sta guadagnando dinamicità

Nel 2016, secondo un report della società di consulenza Ernst & Young, le aziende svizzere che operano nel settore delle scienze biologiche si sono classificate al secondo posto in termini di raccolta di fondi. Il 2016 è stato un anno molto positivo per il Paese per quanto riguarda il settore delle scienze biologiche. ADC Therapeutics è cresciuta più di qualsiasi altra società di venture capital in Europa. Nel settembre 206 AC Immune è stata quotata al Nasdaq e si è trattato del più importante ingresso dell’anno.

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale