Novità

Il vantaggio competitivo di domani: la trasformazione digitale presso Biella

L’inventore del classificatore federale “Bundesordner®” sceglie di percorrere nuove vie tramite un modello commerciale innovativo, al fine di poter essere annoverato anche in futuro tra i migliori offerenti europei di prodotti per l’archiviazione di documenti e materiale di cancelleria. Nell’intervista con S-GE il CEO Marco Arrigoni parla di SimplyFind, la strategia d’export del gruppo Biella e della sua passione per l’innovazione.

Il vantaggio competitivo di domani: la trasformazione digitale presso Biella
Produzione presso Biella

Con Biella SimplyFind sceglie di percorrere vie completamente nuove e ha lanciato un modello commerciale innovativo. Come funziona?

Il comportamento dei clienti nella gestione dei documenti è nettamente cambiato negli scorsi anni nel corso della digitalizzazione. Sempre più informazioni vengono salvate a livello digitale, tuttavia vi sono ancora numerosi documenti che vengono archiviati in forma fisica. La gestione di questo archivio viene considerata come un male necessario e soltanto poche persone sono consapevoli della responsabilità giuridica in relazione all’archiviazione (fisica e digitale). Utilizziamo a tale scopo Biella SimplyFind. La nostra offerta unica sul mercato include sia l’archiviazione fisica, sia digitale. Offriamo così soluzioni su misura dei vari clienti: indipendentemente che si tratti di un’archiviazione puramente fisica, della digitalizzazione di documenti fisici o della pura archiviazione fisica dei dati. È ovvio che noi in qualità di imprenditori svizzeri forniamo tutti i servizi in Svizzera. Inoltre, i dati digitali vengono gestiti in data store unicamente sul territorio svizzero e secondo i più alti standard di sicurezza.

In tal senso, soddisfa ancora le stesse necessità dei clienti come nel suo modello commerciale classico?

Con Biella SimplyFind ampliamo la nostra offerta per poter soddisfare le necessità dei nostri clienti in maniera ancora più ampia rispetto adoggi, al contempo chiudiamo un ciclo ecologico: con il nostro portafoglio di alta qualità, tra cui si annoverano ad esempio il classificatore federale oppure sistemi a sospensione o di mappatura, distribuiamo da oltre 115 anni sistemi di archiviazione. Se i documenti non vengono più utilizzati dagli utenti nel ciclo di lavoro quotidiano, li archiviamo nel nostro archivio Biella SiplyFind per digitalizzarli, se richiesto, e per metterli a disposizione dei nostri clienti su una piattaforma dati altamente sicura. Allo scadere dei termini di conservazione dei documenti eliminiamo sia fisicamente, sia digitalmente tali dati conformemente alla legge. I documenti fisici vengono immessi nel ciclo della carta da riciclare o del metallo vecchio. Da essi derivano materiali di base, come cartone e meccanica, tramite i quali vengono realizzati i nostri classificatori Bundesordner® e il ciclo riprende dall’inizio.

Quali sono le principali tendenze globali che la influenzano nell’orientamento del suo modello commerciale?

È la digitalizzazione ad influenzare maggiormente il nostro core business classico. Ma naturalmente anche la mobilità delle persone e le esigenze da essa derivanti dei posti di lavoro del futuro (home-office, co-working, ecc.) hanno un grande influsso. Per seguire questi sviluppi sono richiesti nuovi prodotti d’ufficio innovativi che tengano in considerazione la crescente mobilità. Non va dimenticata la tendenza verso una maggior personalità che al contempo influenzerà anche i nostri modelli commerciali.

Abbiamo riconosciuto queste mega tendenze e di conseguenza abbiamo adattato la visione e la strategia di Biella. Un esempio è costituito dai nostri web-to-print Online Shop www.biella-creator.ch, presso i quali è possibile ordinare in modo semplice e veloce prodotti personalizzabili, oppure il modello commerciale precedentemente menzionato SimplyFind con cui forniamo un contributo per una maggior semplicità in un mondo sempre più complesso dell’archiviazione di documenti fisica e digitale.

Inoltre, abbiamo rafforzato la comunicazione con gli utenti dei nostri prodotti, in particolare tramite i social media e abbiamo raggiunto direttamente sempre più consumatori.

La Svizzera è stata eletta nuovamente come il Paese più innovativo del mondo. In che modo fa avanzare le innovazioni?

L’innovazione è la nostra passione, è una questione esistenziale. Per questo motivo da molto tempo abbiamo stabilito un processo d’innovazione complesso e strutturato tramite il quale possiamo servirci attingendo da diverse fonti. Ciò inizia con la nostra piattaforma dei collaboratori “Biella Brain” su cui ogni collaboratori può fornire le sue idee e prosegue con il cosiddetto sondaggio “Crowd”, specialisti esterni, nonché workshop metodicamente strutturati con gruppi focus su particolari temi e prototipi. Il nostro cesto dell’innovazione al momento è colmo di idee con nuovi prodotti e nuovi modelli commerciali – e costantemente se ne aggiungono altri. Prodotti lanciati recentemente quali “Skandal” o la mappetta con molla magnetica “Attraction” hanno destato attenzione, ricevuto riconoscimenti e provveduto a creare un ulteriore fatturato.

Che ruolo gioca l’export nella sua strategia in generale e per il suo nuovo modello commerciale oggi e in futuro?

Naturalmente esportiamo anche dalla Svizzera. Tuttavia siamo ampiamente limitati dal franco forte e dagli alti costi della logistica. Essendo le cartelle molto voluminose, dal punto di vista ecologico, ma anche logistico e della flessibilità, è molto più sensato produrre il più possibile vicino al mercato. Per questo motivo, il gruppo Biella ha promosso precocemente l’internazionalizzazione. Con l’acquisizione del gruppo Donau nel 2000 sono state poste le basi strategiche in questa direzione. I nostri stabilimenti di produzione in Svizzera, Germania, Polonia e Romania ci permettono di sviluppare con i nostri fornitori e clienti catene di fornitura ottimali dal punto di vista logistico, secondo la filosofia just-in time.

Al momento, le nuove offerte di Biella SimplyFind sono disponibili solo per i clienti svizzeri. Concettualmente è prevista un’internazionalizzazione, tuttavia non vi è ancora una relativa tabella di marcia.

Secondo lei: quali sono i fattori di successo per l’ulteriore sviluppo di un modello commerciale per le imprese attive a livello internazionale?

Per noi in qualità di produttori, resta decisivo disporre di una rete di vendita, di produzione e logistica altamente efficiente. Così siamo in grado di anticipare in modo rapido e flessibile le esigenze locali del mercato per sviluppare soluzioni innovative, servizi e prodotti e per introdurli nelle merci.

Biella Group

Biella Group sostiene le organizzazioni di tutte le dimensioni e le persone fisiche, a gestire con efficienza e a trovare in tutta semplicità qualsiasi tipo di documento. Biella, una delle imprese più importanti e dalle migliori prestazioni a livello europeo di fornitura di articoli di cancelleria, nonché inventore del classificatore federale Bundesordner® è esperta nell’archiviazione di documenti fisici. Soluzioni innovative creano ordine nell’universo digitale delle informazioni e dei documenti. I prodotti ibridi collegano il ciclo dei documenti fisico con quello digitale. Le soluzioni di Biella semplificano, accelerano e rendono più efficiente la gestione e la ricerca di documenti. A livello del gruppo, Biella impiega circa 750 collaboratori. Nel sito di vendita e di produzione svizzero a Brügg presso Biel i collaboratori sono 200. Tale sito è al contempo anche la sede principale di Biella-Naher Holding AG. www.biellagroup.com.

Marco Arrigoni

Opera presso Biella dal 2004 come COO e dal 2007 come CEO. Precedentemente ha svolto diverse funzioni direttive nell’industria e nella funzione di consulente senior.

Consigli, tema di discussione ed eventi legati ai nuovi modelli commerciali nell’export

Nel 2017 Switzerland Global Enterprise si dedica al tema “ripensare i modelli commerciali: il vantaggio competitivo internazionale di domani”, per sostenere, informare e mettere in rete le PMI svizzere nel business internazionale al fine di affrontare le sfide attuali. Nel nostro dossier trovate regolarmente nuovi articoli, video e studi sul tema. Iscrivetevi alla nostra newsletter dell’export per ricevere un aggiornamento mensile e riservatevi già oggi la data del 18 maggio 2017 per partecipare al Forum del commercio estero “trasformare i modelli commerciali: il vantaggio competitivo del domani.

Link

Condividete

Vi possono interessare anche

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale