Competenza

Come proteggersi dai truffatori – i consigli dei nostri esperti

Nell’ultimo periodo si sono moltiplicati i casi di frodi ai danni di PMI svizzere. I metodi diventano sempre più subdoli ed è difficile classificare immediatamente tali casi come truffe. Ecco perché è richiesta una grande attenzione.

keyboard safe

Immaginatevi di essere contattati da un’azienda che dopo aver ottenuto informazioni brevi e piuttosto superficiali in merito ai vostri prodotti, effettua una grande ordinazione. L’azienda è addirittura disposta a pagare una parte della fattura in anticipo. Facendo poi riferimento a “consuetudini e procedure regionali”, essa vi chiederà di versare tasse amministrative, di registrazione o notarili e magari anche di a recarvi in loco. È al più tardi in occasione di un tale invito che dovreste fare attenzione, perché è probabile che si tratti di una truffa.

A che cosa dovete prestare attenzione

Il caso sopra descritto è veritiero ed è solo uno dei tanti che ci giunge dalla Cina. Esso serve a sensibilizzarvi alla tematica. I nostri esperti in loco hanno riunito per voi informazioni dettagliate e ulteriori esempi. Casi simili si verificano inoltre anche Ghana o in Russia.

Scam, pagamenti anticipati e l’effetto “troppo bello per essere vero”

Le truffe variano nei dettagli, il loro schema resta però sostanzialmente simile. Dovreste insospettirvi se:

  • L’offerta è troppo allettante per essere vera.
  • Ci sono in gioco grandi somme per un mandato nel vostro settore.
  • Non vengono discussi dettagli tecnici sul mandato o sul prodotto.

Altri indicatori per una truffa possono essere:

  • La vostra offerta viene accettata direttamente senza rinegoziazioni significative.
  • La richiesta avviene spontaneamente senza un precedente contatto con l’azienda o l’intermediario.
  • Prima della conclusione del mandato vi viene richiesto un pagamento, ad esempio per registrazioni.
  • Conti bancari registrati a titolo personale.
  • Non trovate alcuna informazione sull’azienda nei motori di ricerca, ad eccezione di quelle contenute sul sito Internet.

Che cosa fare in caso di dubbi

Il vostro istinto può essere un buon indicatore, però non sempre basta. Perciò non esitate a rivolgervi a noi: da un lato possiamo fornirvi sostegno in caso di incertezze e dall’altro aiuterete altre persone. Perché più ne sappiamo, migliore potrà essere il nostro supporto.

Siamo a vostra disposizione

In caso di dubbi, non esitate a rivolgervi a noi. I nostri esperti presso ExportHelp sono a vostra disposizione. Per domande specifiche sulla Cina, ma anche altri Paesi, non esitate a contattare Monica Zurfluh, Head of S-GE Southern Switzerland.

Condividete
Come vi possiamo contattare?

Premium Partner

Partner strategici

Partner istituzionale

Programma ufficiale